Volley

Thumbnail VOLLEY: Consar, da Siena arriva anche lo schiacciatore Alessio Tallone

VOLLEY: Consar, da Siena arriva anche lo schiacciatore Alessio Tallone

Dopo Riccardo Copelli, anche lo schiacciatore Alessio Tallone si trasferisce da Siena a Ravenna per giocare con la Consar. Nato a Fano il 23 settembre 1999, Tallone affronterà il suo quarto anno di A2 con quattro squadre diverse. Ha debuttato a Cuneo nel 2021/22, poi ha giocato a Vibo Valentia nel 2022/23 vincendo Campionato, Coppa Italia e Supercoppa, e infine a Siena nella scorsa stagione. In precedenza, ha giocato due anni in A3 con la squadra della sua città. Nell'ultima stagione regolare, ha segnato 261 punti in 100 set, con 14 ace e 18 muri, il suo miglior risultato finora in A2. "Ravenna mi ha sempre fatto una buona impressione – ammette il giocatore -: negli ultimi due anni che l’ho affrontata da avversario ho percepito una società ben organizzata, con idee chiare e progetti di crescita che anche quest’anno si sono concretizzati, vista l’ottima stagione disputata dalla squadra. Due anni fa, quando ero a Vibo, Ravenna fu per noi una sorta di incubo: nessun’altra formazione è riuscita a metterci così in difficoltà. Sono contento di indossare la maglia di Ravenna e curioso di scoprire e conoscere questa realtà".

Thumbnail VOLLEY: Secondo rinforzo per Ravenna che ingaggia il centrale Riccardo Copelli

VOLLEY: Secondo rinforzo per Ravenna che ingaggia il centrale Riccardo Copelli

Riccardo Copelli è il secondo nuovo acquisto della Consar per la prossima stagione. Nato a Casalmaggiore il 16 marzo 1996, Copelli è un centrale esperto con un'importante carriera alle spalle. Ha debuttato in A1 con Monza nel 2015/16 e ha avuto esperienze significative in vari club, tra cui Lagonegro, Piacenza, Santa Croce, Cantù, Bergamo e Siena. Nella scorsa stagione ha concluso al nono posto per numero di ace e al 13esimo per muri, con 283 punti totali. "Cerco sempre di mantenere un certo standard e di salire di livello ogni volta – dice Copelli a commento dei suoi numeri – e non mi posso lamentare di quanto fatto quest’anno e nelle ultime stagioni. Mi piace stare dentro il gioco, chiamo tanto la palla all’alzatore e riesco a costruire molto in attacco e a muro. Quanto al servizio, in questi anni ho cercato di lavorare molto su questo fondamentale e di trovare una battuta che mi rispecchiasse. Ho alternato molto la spin e la flot, finchè quest’anno ho dato continuità alla spin e ho trovato un livello di efficienza molto alto. Ho fatto tanti ace ma anche molti errori: un aspetto su cui dovrò lavorare per cercare di abbassarli”. Un’estate dedicata al beach, “con l’obiettivo di un piazzamento sul podio nelle tappe secche del campionato italiano”, rivela, e poi l’abbraccio alla sua nuova realtà, finora assaggiata solo da avversario a Piacenza, Bergamo e Siena. “Per me è un grande onore vestire la maglia di Ravenna, società tra le più storiche del panorama italiano del volley. In A2, con Cuneo, è il club con più blasone, storia e tradizione. Per me poi Ravenna significa riavvicinarmi a casa, abitando io a Brescello, a pochi chilometri da Viadana dove è nato Goi, che conosco molto bene e che rivedrò molto volentieri. So che Ravenna sta costruendo un organico molto competitivo e che le condizioni per fare un altro ottimo campionato ci sono tutte. E poi a Ravenna trovo Bonitta e coach Valentini, di cui ho sentito parlare molto bene: la loro grande competenza pallavolistica e la stima che nutrono nei miei confronti sono state determinanti nella mia scelta”.


TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY