24 MARZO 2024

16:53

NOTIZIA DI SPORT

DI

233 visualizzazioni


24 MARZO 2024 - 16:53


NOTIZIA DI SPORT

DI

233 visualizzazioni



MOTORI: Nel Gp del Portogallo trionfa Martin davanti a Bastianini

La "Bestia" chiude al 2° posto il Gp del Portogallo. Giornata sfortunata per Bagnaia.

 

In Motogp torna sul podio Enea Bastianini nel Gp del Portogallo, dietro al vincitore di giornata Jorge Martin (Prima Pramac Racing) col tempo di 41’18.138. Dietro al riminese si è piazzato Pedro Acosta (Red Bull Gasgas Tech 3), mentre si è dovuto accontentare della sesta piazza Marco Bezzecchi (Pertamina Enduro Vr46 Racing Team). Il pluricampione in carica, Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team), è incappato in una uscita di scena al 23° giro dopo un contatto con Marc Marquez (Gresini Racing). Dopo le prime due uscite stagionali, a guidare il campionato è lo spagnolo Jorge Martin con 60 punti, davanti a Binder a 42 e Bastianini a 39.




ALTRE NOTIZIE DI SPORT

CALCIO: Il Cesena Femminile prosegue la propria corsa, Chievo ko sul 4-3

Un'altra vittoria per il Cesena Femminile, la 20esima su 25 partite disputate per una squadra che sta marciando a medie del tutto simili a quelle collezionate dai colleghi bianconeri nel campionato di serie C stravinto dagli uomini di Toscano. Peccato però che nella serie B femminile ci sono due rivali che stanno facendo addirittura meglio e un'altra che invece ha mantenuto lo stesso passo delle romagnole, che pure hanno dovuto faticare per venire a capo dell'ostacolo rappresentato dal Chievo. Apre le marcature la solita Milan al 7', approfittando dell'assist di Tamborini ma le scaligere non ci stanno e nel giro di sei minuti ribaltano il match trovando prima il pari sull'asse Landa-Begal al 12' e poi passando a condurre grazie alla rete realizzata sottomisura da Picchi. Il settimo minuto di gioco è però foriero di soddisfazioni anche nella ripresa quando Tamborini sigla il punto del 2-2, poi è Milan a divorarsi una grande occasione spedendo sul fondo il suo colpo di testa. Poco male per il Cesena perché al 66' e la stessa Milan a propiziare il nuovo vantaggio firmato da Jansen, mentre sei minuti più tardi Lonati si conquista un rigore che Tamborini trasforma spiazzando Soggiu. Solo in pieno recupero arriva il punto del 4-3 a firma Picchi ma il Cesena riesce comunque a fare suoi i tre punti che valgono il mantenimento del terzo posto in classifica.