20 OTTOBRE 2023

11:24

NOTIZIA DI SPORT

DI

761 visualizzazioni


20 OTTOBRE 2023 - 11:24


NOTIZIA DI SPORT

DI

761 visualizzazioni



BASKET: La Virtus femminile non si distrae e manda al tappeto il Perfumerias Avenida

La Virtus Bologna femminile ottiene una bella vittoria contro il Perfumerias Avenida. Le bianconere dettano legge fin dal principio del terzo turno di Eurolega che le vede contrapposte alle spagnole. Dopo il primo quarto le emiliane comandano sul 26-14 e tengono a debita distanza le ospiti, in cerca di una rimonta che non matura nel secondo spicchio di gara. Le bianconere mandano in doppia cifra Dojkic, 19 i punti per lei, seguita dalle compagne Rupert a 15, Pasa a 13, Peters a 12 e Andrè a 10. Lo strappo decisivo avviene quindi nel terzo quarto con la sfida che si indirizza e si conclude sul più contenuto 79-75. La Segafredo così comanda a punteggio pieno e in solitaria il gruppo B.




ALTRE NOTIZIE DI SPORT

VOLLEY: Bonitta, "L'episodio di razzismo è una sconfitta per tutti" | VIDEO

Al termine del match perso contro Grottazzolina, Marco Bonitta ha commentato l'amaro epilogo della sfida del Pala De Andrè: il tecnico della Consar Ravenna ha anche speso parole di forte condanna per gli ululati razzisti che hanno preso di mira il giocatore Martins Arasomwan. "Dispiace molto perché il modo di fare tifo nella pallavolo non aveva mai avuto queste queste cadute. Una situazione molto brutta perché è stata evidente, è stato una serie di ripetuti versi rivolti al nostro giocatore di colore che è andato in battuta e ha poi sbagliato la sua esecuzione. Possiamo accettare tante cose ma questa proprio no". In merito a quanto accaduto ieri, il Porto Robur Costa 2030, nella persona del presidente Matteo Rossi in rappresentanza di tutto il club, ha voluto esprimere  il grande disappunto per i cori di razzismo indirizzati al giocatore Martins Arasomwan. Il quale, dopo una battuta sbagliata, è stato bersagliato, da una parte della tifoseria avversaria, di ululati, chiaramente riferiti al verso della scimmia, che si sono sentiti in tutto il palazzetto e che hanno generato da parte della panchina e di tutto il pubblico una reazione in difesa del giocatore. Il Porto Robur Costa 2030 si fa interprete anche del disappunto della città di Ravenna e annuncia che invierà una lettera alla presidenza di Legavolley, alla presidenza federale e alla Commissione arbitrale, per esternare tale disappunto. Il club comunica, inoltre, che se dovesse ripetersi una situazione analoga, la squadra sospenderà immediatamente la partita e farà rientro negli spogliatoi. Minimizzare certi episodi vuol dire accettarli e se questa è la cultura che dobbiamo trasmettere ai giovani e soprattutto a quelli che praticano il nostro sport, è evidente che non intendiamo farne parte. Il club comunica infine la volontà di Arasomwan di non rilasciare alcuna dichiarazione in merito all’episodio che lo coinvolge.