18 GENNAIO 2016

15:57

NOTIZIA DI SPORT

DI

1613 visualizzazioni


18 GENNAIO 2016 - 15:57


NOTIZIA DI SPORT

DI

1613 visualizzazioni



ATLETICA LEGGERA: Sofia Cavina salta più in alto di tutte, è campionessa regionale

Ai Campionati Regionali Indoor di Modena disputati il 16-17 gennaio di atletica leggeera, Sofia Cavina (nella foto, ndr) conquista il titolo di campionessa regionale promesse raggiungendo i 3,20 metri di altezza nel salto con l'asta. Grande soddisfazione per la sua squadra, l'Edera Atletica Forlì che ha schierato altri 8 atleti: Fabbri Andrea 60 mt 7"54 record, Troianello Francesco 60 mt 7"70 record, Cappelletti Mattia 60 mt 8"18 record, Semprini Alberto 60 hs finale 8"88 record, Amaretti Cecilia 60 mt 8"52 record, Camporesi Jacopo 60 mt 7"40, Cardella Elena nel salto in lungo 4,50, Claudia Chiaromonte nel salto in lungo 4,08. Buone notizie anche al Meeting di Ancora: Battisti Tommaso con l'asta 2m ha saltato fino a 4,40; Rusticali Enzo con l'asta 1m nella categoria master 3,00m; Spagnoli Giorgio matura tre nulli con l'sta da 3metri; esordio amaro per Cervellera Paola anch'essa con tre nulli con l'asta da 3metri; Neri Lorenzo 400metri percorsi in 55"07 sigla il proprio record indoor.




ALTRE NOTIZIE DI SPORT

CALCIO: Bologna, Gosens e Holm vicini, casting per il dopo Zirzkee | VIDEO

Un restyling vista Champions sotto le Due Torri. A pochi giorni dall’apertura ufficiale delle trattative si infiammano le trame di mercato in casa Bologna, con il Ds Sartori impegnato nelle ricerca degli innesti giusti da consegnare a mister Italiano. A partire dalla difesa, dove si avvicinano i due nomi scelti per rinforzare le corsie laterali: Robin Gosens ed Emil Holm. Per l’ex Inter la distanza tra i felsinei e l’Union Berlino si è assottigliata, dopo l’iniziale richiesta dei tedeschi di 10 mln e il no al prestito con diritto di riscatto proposto dai rossoblù. A 8 mln si può chiudere, con buona pace del Benfica, altra pretendente dell’ex atalantino. Chi invece non è stato riscattato dagli orobici è Emil Holm, per cui il Bologna deve guardarsi alle spalle dalla Juventus, interessata a prendere lo svedese e poi lasciarlo un anno al Genoa in prestito. Lunedì Di Vaio e Fenucci incontreranno lo Spezia per dare un’accelerata all’affare, che dovrebbe definirsi intorno 2 mln di prestito più 6 di riscatto. Sfuma invece un altro obiettivo per il reparto arretrato, il francese Lilian Brassier del Brest, promesso sposo del Marsiglia di Roberto De Zerbi. L’alternativa resta il croato Pongracic del Lecce. Sul fronte offensivo molto dipenderà dal destino di Zirzkee, per cui il Milan si è mosso da tempo (trovando l’accordo su clausola e contratto) scontrandosi però con le commissioni richieste dall’agente Kia Joorabchian. Nell’ultime ore pare che anche il Manchester United abbia effettuato un sondaggio per l’olandese, da cui il Bologna incasserebbe 24 mln (16 destinati al Bayern per la percentuale di rivendita). Soldi che i rossoblù investirebbero su un nuovo centravanti, che potrebbe parlare i greco. I preferiti sono infatti Vangelis Pavlidis dell’AZ Alkmaar (che però dal Portogallo assicurano a un passo dal Benfica) e Fotis Ioannidis del Panathinaikos. Nonostante la concorrenza di un’altra portoghese, lo Sporting (per il dopo Gyökeres), il Bologna fa sul serio, mettendo sul piatto un cifra oltre i 20 mln di euro (18 + bonus). Se l’affare dovesse andare in porto sarebbe l’acquisto più caro della storia rossoblù. Per un Bologna formato Champions.