Ricerca

CESENA: Capoluogo di provincia, la Uil è d'accordo

ATTUALITÀ - La Uil di Cesena è d'accordo con il sindaco della città. "Condividiamo la proposta del sindaco di Cesena Enzo Lattuca che ha ribadito la necessità di vedere riconosciuto a Cesena il ruolo di capoluogo - scrive il segretario della Uil cesenate, Paolo Manzelli - Ad oggi le opportunità offerte dal Pnrr vedono Cesena penalizzata rispetto alle prospettive che vengono garantite alle Province e che in ragione della denominazione multipla vede Cesena danneggiata in termini di prospettive". "Anche negli anni passati la Uil ha affermato che Cesena ha visto una perdita di punti di riferimento importanti a partire dalla chiusura della sede distaccata del Tribunale così come dell'Ispettorato del Lavoro solo per citarne alcuni. Il riconoscimento del ruolo di capoluogo - prosegue il segretario - permetterebbe a Cesena di capitalizzare le opportunità che in questo particolare momento si stanno prospettando senza creare alcun danno a Forlì perché non vi sarebbe una ridistribuzione delle stesse risorse ma bensì un maggiore riconoscimento rispetto a quelle attualmente garantite. Questo ci permetterebbe di ridisegnare la Cesena di domani andando anche ad ampliare l'importante obiettivo raggiunto con la costruzione del Nuovo Ospedale e la riconversione del Bufalini"

Thumbnail CESENA: Capoluogo di provincia, la Uil è d'accordo

CALCIO: Maniero vuole stringere i tempi, "Acquisti mirati per rinforzare il Rimini" | VIDEO

SPORT - Il cambio di proprietà ha rallentato l'operatività sul mercato del Rimini senza però comprometterla: di questo è convinto Andrea Maniero che ha svelato come le intenzioni della nuova società siano molto serie. "Raggiungeremo i nostri obiettivi con un occhio sempre attento al bilancio" ha spiegato il ds biancorosso.

Thumbnail CALCIO: Maniero vuole stringere i tempi, "Acquisti mirati per rinforzare il Rimini" | VIDEO

EMILIA-ROMAGNA: Traffico, in arrivo il primo weekend dell’esodo estivo

ATTUALITÀ - Al via le grandi partenze nel primo fine settimana di esodo estivo con spostamenti di breve e lunga percorrenza lungo la rete stradale di competenza Anas. Viabilità Italia prevede bollino rosso, a partire dal pomeriggio di oggi e per le giornate di sabato 29 e domenica 30 luglio. In Emilia-Romagna, in particolare, saranno interessate maggiormente dai flussi di traffico estivo l’itinerario E45 che attraversa anche le regioni Umbria e Toscana, la SS16 “Adriatica” che consente di raggiungere le località marittime della costa romagnola, il Raccordo Autostradale “Ferrara – Porto Garibaldi” e la SS 309 “Romea” che consentono di raggiungere i lidi ferraresi. Si ricorda che, per lavori di ampliamento della statale “Adriatica” nel tratto noto come “Tangenziale di Ravenna” è istituita la chiusura al traffico – per chi viaggia in direzione Cesena – delle rampe in ingresso e in uscita dello svincolo di ‘Via Savini’. Durante la modifica alla circolazione, prevista fino al 14 settembre, sarà possibile usufruire dello svincolo precedente di ‘via Vicoli’ e di quello successivo di ‘viale Randi’. Contestualmente nel tratto tra il km 149,300 e il km 150,240 della strada statale 16 “Adriatica” rimane attivo il restringimento di carreggiata con transito consentito sulla corsia di marcia.

Thumbnail EMILIA-ROMAGNA: Traffico, in arrivo il primo weekend dell’esodo estivo

FORLI': Causa incidente e si spaccia per il fratello, denunciato

CRONACA - Durante gli accertamenti dei carabinieri sul luogo di un incidente stradale con feriti sulla via Emilia a Forlì, uno dei due conducenti dei mezzi coinvolti nell’incidente è risultato privo di documenti di riconoscimento, a suo dire lasciati a casa per dimenticanza. Senza fare trapelare alcun imbarazzo o titubanza, ha declinato le proprie generalità ai militari che attraverso i sistemi telematici ne hanno verificato la regolarità. L’automobilista ferito nel sinistro ha fornito le generalità anche al personale sanitario che in ambulanza lo ha trasportato al pronto soccorso dell’Ospedale “Morgagni - Pierantoni” per i successivi accertamenti sanitari e le cure necessarie. La mattina successiva un uomo si è presento dai carabinieri per denunciare di aver ricevuto nel corso della nottata sul proprio fascicolo sanitario elettronico, gli esiti di accertamenti alcolemici e più precisamente, il rifiuto di sottoporsi agli esami. L’uomo ha dichiarato di non essere il conducente responsabile del sinistro citato nei referti perché la sera dell’incidente si trovava a casa con la propria famiglia. Sono bastati pochi accertamenti per scoprire che a fornire le false generalità era stato proprio il fratello della vittima. L’uomo che guidava l’auto con la patente di guida sospesa a tempo indeterminato, avrebbe dichiarato il falso al fine di sottrarsi ai provvedimenti previsti dal codice della strada. Le scuse dell’uomo non sono bastate e la bravata gli è costata una denuncia per i reati di sostituzione di persona, false generalità fornite a Pubblico Ufficiale, oltre che una sfilza di contravvenzioni per le diverse violazioni al codice della strada maturate tutte in un colpo solo e che spaziano dal rifiuto di sottoporsi all’accertamento etilico, alla guida con patente revocata.

Thumbnail FORLI': Causa incidente e si spaccia per il fratello, denunciato

SARSINA: In piazzetta Pisone “Alichin di Malebolge” per il Plautus Festival | VIDEO

ATTUALITÀ - Enrico Bonavera è il protagonista di Alichin di Malebolge, un atto unico diretto da Christian Zecca. In scena sabato sera in centro a Sarsina, per il Plautus Festival

Thumbnail SARSINA: In piazzetta Pisone “Alichin di Malebolge” per il Plautus Festival | VIDEO