Ricerca

TG SERA - 27/05/2024

Le notizie più importanti del territorio, con approfondimenti e rubriche, a cura della redazione giornalistica.


CALCIO: Rimini, il nuovo allenatore è Antonio Buscè

SPORT - Il Rimini ha posto il primo tassello per la stagione 2024/2025: sarà Antonio Buscè, coadiuvato dal vice allenatore Francesco Nuti, a guidare la prima squadra nel terzo campionato consecutivo di serie C. Il tecnico nativo di Gragnano succede a un altro mister campano come Emanuele Troise e ha firmato col club biancorosso un contratto annuale con opzione per la seconda stagione. Buscè, che ha avuto una lunga carriera da calciatore con diverse squadre, tra cui Ravenna, Baracca Lugo, Bologna e soprattutto Empoli, ha iniziato ad allenare nel 2013 partendo proprio dal settore giovanile dei biancoblù toscani. Ottimo il suo cursus honorum con le esperienze collezionate con Giovanissimi Nazionali, Under 17, Under 15 e Under 16 fino alla Primavera che hanno prodotto due titoli nazionali: lo scudetto con l'Under 16 nel 2019 e il titolo nel Campionato Primavera 1 conquistato nel 2021. Nella passata stagione ha guidato la Vibonese chiudendo al terzo posto del girone I di Serie D.

Thumbnail CALCIO: Rimini, il nuovo allenatore è Antonio Buscè

RIMINI: Omicidio Pierina, la nuora in TV, “ho paura di finire in carcere” | VIDEO

CRONACA - Il caso Pierina Paganelli ha acquisito nuovi sviluppi grazie alle interviste televisive dei quattro sospettati, materiali ora inclusi nel fascicolo d’accusa. Da quanto si legge sulla stampa locale, le dichiarazioni pubbliche rilasciate da Manuela Bianchi, Valeria Bartolucci, Louis Dassilva e Loris sono state analizzate dagli investigatori, che hanno annotato ogni contraddizione. Pierina, 78 anni, è stata uccisa la notte del 3 ottobre con 29 coltellate, un delitto efferato avvenuto nel suo garage. L'arma del delitto non è mai stata ritrovata. Manuela Bianchi, che ha scoperto il corpo, è stata recentemente intervistata a "Quarto Grado", rispondendo alle dichiarazioni di Valeria Bartolucci a "Chi l'ha Visto". Le due donne, ex amiche e vicine di casa, sono ora divise dall’amore per lo stesso uomo, Louis Dassilva. Il dibattito mediatico ha visto al centro delle accuse proprio Louis, il giovane marito di Valeria, ma Manuela lo difende, affermando che non avrebbe mai potuto uccidere Pierina. La difesa di Manuela sostiene l’esistenza di un quinto uomo, un assassino esterno, ipotesi non condivisa dagli inquirenti che restano concentrati sui quattro sospettati. La Procura di Rimini, pur avendo un quadro già chiaro, continua a raccogliere indizi dalle dichiarazioni televisive, dove ogni contraddizione o imprecisione potrebbe rivelarsi cruciale. Manuela Bianchi ha ammesso, inoltre, di aver temuto l’ingiusta incarcerazione, ma continua a proclamarsi innocente.

Thumbnail RIMINI: Omicidio Pierina, la nuora in TV,  “ho paura di finire in carcere” | VIDEO

BOLOGNA: Aggressione in piazza Martiri, arrestato 45enne

CRONACA - Aggressione in Piazza Martiri a Bologna. Venerdi sera, un 50enne italiano, seduto su una panchina mentre stava mangiando un panino, è stato avvicinato da un uomo, un 45enne di origine afghana che prima ha chiesto dei soldi, poi, al rifiuto dell'altro di consegnare denaro, lo ha colpito con una bottiglia. Una scena vista da una pattuglia della polizia di passaggio: gli agenti sono intervenuti, il 45enne è scappato portando via una sportina, di proprietà della vittima, contenente abiti appena acquistati del valore di circa 30 euro. Mentre il 50enne è stato medicato all'ospedale Maggiore, il 45enne è stato rintracciato in via Gramsci e arrestato dagli agenti per rapina aggravata.

Thumbnail BOLOGNA: Aggressione in piazza Martiri, arrestato 45enne

RAVENNA:Costituita la Italian Byron Society

ATTUALITÀ - Ravenna è da oggi, 25 maggio, ufficialmente la sede della Italian Byron Society, affiliata alla International Association of Byron Societies, che in tutto il mondo promuove la diffusione della cultura byroniana, organizzando conferenze, dibattiti, eventi, mostre, borse di studio ed ogni altra iniziativa utile a far conoscere la vita e le opere del poeta inglese. Ravenna diviene, dunque, capitale italiana di questi studi e la sede ufficiale sarà Palazzo Guiccioli, che ospitò il poeta e vide nascere alcune delle sue opere più importanti tra il 1819 e il 1821, e che sarà sede dal 26 ottobre anche del Museo Byron. L'atto costitutivo della Italian Byron Society è stato firmato oggi ai Chiostri Danteschi, di proprietà della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, alla presenza di Ernesto Giuseppe Alfieri, presidente della stessa Fondazione, che ha acquistato e ristrutturato Palazzo Guiccioli per destinarlo a Museo Byron e del Risorgimento, e del segretario generale della Fondazione, Giancarlo Bagnariol. Scopo dell'Italian Byron Society, come recita lo statuto, è quello di 'promuovere in Italia la conoscenza e lo studio della figura e dell'opera di George Gordon, Lord Byron, tramite attività utili a realizzare questo scopo; promuovere la traduzione e la pubblicazione in italiano di opere in lingua straniera inspirate alla vita ed agli scritti di George Gordon, Lord Byron e promuovere lo scambio culturale con analoghe Associazioni e Istituzioni straniere nel mondo, con particolare attenzione alle Byron Societies nel mondo'. A presiedere la Italian Byron Society è Ernesto Giuseppe Alfieri, vicepresidenti Diego Saglia, docente ordinario di Letteratura Inglese all'Universita' di Parma, e Gregory Dowling, docente di letteratura Anglo-Americana all'Università Cà Foscari di Venezia. Presidente onorario è Antonio Patuelli, presidente del Gruppo La Cassa di Ravenna e promotore fin dall'inizio del Museo Byron e delle iniziative collegate a Ravenna

Thumbnail RAVENNA:Costituita la Italian Byron Society