Ricerca

CALCIO FEMMINILE: Basta un tempo alla Fiorentina per sbarazzarsi del San Zaccaria - VIDEO

SPORT - Cade pesantemente il San Zaccaria in casa di una Fiorentina disposta a concedere pochi sconti per non rallentare la sua rincorsa alle posizioni di vertice del torneo. Biancorosse trafitte già in apertura di gara da Tona e poi stese dalla doppietta di Guagni tra il 4' e il 41'. Nella ripresa il match vive di pochi spunti di cronaca, eccezion fatta per l'espulsione di Orlandi (brutto fallo su Principi) che permette alle ravennati di accorciare le distanze con un bel diagonale di Piemonte all'86'. Il tabellino di Fiorentina-San Zaccaria 3-1 FIORENTINA: Durante, Guagni, Tona, Motta, Rodella (39’ st Casula), Tortelli, Vicchiarello, Ek (3’ st Adami), Orlandi, Panico, Caccamo (26’ pt Vigilucci). All.: Fattori SAN ZACCARIA: Tampieri, Salamon, Petralia, Venturini, Pancaldi, Principi, Pondini, Galletti (7’ st Santoro), Longato (26’pt Cimatti), Pugnali, Baldini (15’st Piemonte) ARBITRO: Bianchini di Terni RETI: 2’ pt Tona, 4’ pt Guagni, 41’ pt Guagni, 41’ st Piemonte NOTE: espulsa Orlandi al 31’ st

Thumbnail CALCIO FEMMINILE: Basta un tempo alla Fiorentina per sbarazzarsi del San Zaccaria - VIDEO

CALCIO: Sammaurese, la storia siamo noi: a Parma un pareggio che vale una vittoria - FOTO

SPORT - C'è mancato davvero poco perchè la Sammaurese scrivesse il proprio nome a caratteri cubitali nella storia del campionato di Serie D (e non solo...): il gol da campione vero firmato da Daniele Melandri al 91' ha chiuso le porte al successo dei giallorossi a Parma, in quel "Tardini" dove solo otto mesi fa si era dovuta inchinare nientemeno che la Juventus vicecampione d'Europa. "Già avere giocato qui significa avere fatto la storia - ha precisato il tecnico della Sammaurese Stefano Protti nell'immediato postpartita - e forse è stato anche giusto così: per quello che si è visto in campo il Parma non meritava la sconfitta ma noi abbiamo giocato una partita sontuosa, dando il massimo dal primo all'ultimo minuto". Una Sammaurese che al "Tardini" ha onorato al massimo i suoi ottant'anni di storia indossando una maglietta speciale, con l'immagine di Giovanni Pascoli effigiata sotto lo sponsor, e celebrando un gemellaggio con la tifoseria ducale. Un giorno memorabile dunque per i giallorossi, passati in vantaggio per ben due volte prima grazie a Bonandi (27') e Simoncelli (58') ma ripresi dalla doppietta di "Micio" Melandri. E forse le parole più belle per descrivere la giornata di ieri le ha espresse proprio Thomas Bonandi sul suo profilo Facebook, parole poi rilanciate anche dalla pagina ufficiale della Sammaurese: "Sono arrivato qui così per caso e per passatempo esattamente 7 anni fa in prima categoria - quese le parole del capitano giallorosso - ma ci ho messo poco a capire quello che volevo... portare questa maglia, questa società, questi colori, questa città,nel calcio che merita di stare...oggi abbiamo realizzato un piccolo sogno ma che per noi è gigantesco... avanti Sammaurese con un gruppo così nulla è impossibile... ‪#‎impossibleisnothing‬".

Thumbnail CALCIO: Sammaurese, la storia siamo noi: a Parma un pareggio che vale una vittoria - FOTO

IMOLA: Il cane abbaia e lui gli spara, arrestato 75enne

CRONACA - I Carabinieri di Imola hanno arrestato un 75enne, nato e residente a Imola, per tentato maltrattamento di animali, possesso illegale di armi comuni da sparo e pistole clandestine. Intorno alle ore 15:00 di sabato, una 45enne imolese ha chiamato la Centrale Operativa del 112 affermando che il suo vicino di casa, residente in un’abitazione situata in Viale d’Agostino, si era affacciato alla finestra e le aveva sparato al cane, fortunatamente senza colpirlo, che abbaiava nel cortile situato tra le due unità abitative. All’arrivo dei Carabinieri, la donna confermava quello che aveva appena segnalato, mentre l’uomo, identificato nel 75enne, dopo aver fornito una descrizione vaga dei fatti, collaborava con i militari che avevano deciso di perquisirgli l’abitazione, consegnandogli le “uniche armi ad aria compressa” che lo stesso sosteneva di avere in casa: una carabina e un pistola semiautomatica. Gli inquirenti, però, non hanno creduto alle parole dell’uomo e, consapevoli dei suoi precedenti di polizia specifici, decidevano di proseguire il controllo esaminando ogni angolo della casa. La perseveranza dei militari è stata ricompensata dal ritrovamento di un vero e proprio arsenale: due pistole a tamburo, una calibro 22 e una calibro 7,65, caricata con 5 proiettili, tre pistole clandestine, di cui una semiautomatica calibro 6,35, caricata con 5 proiettili, una a tamburo e una da tiro sportivo, calibro 22. Inoltre, sono stati rinvenuti: 20 proiettili calibro 7,65, 50 proiettili calibro 6,35, 47 proiettili calibro 22, tre ottiche da puntamento, un numero imprecisato di piombini calibro 4,5, un proiettile calibro 22, 12 dardi da balestra, 28 cartucce calibro 12 ed altri proiettili simili. Su disposizione del Sostituto di turno della Procura della Repubblica di Bologna, il 75enne è stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Le Armi e le cartucce rinvenute sono state poste sotto sequestro.

Thumbnail IMOLA: Il cane abbaia e lui gli spara, arrestato 75enne

FORLÌ: Nasce ospedali Privati Forlì Spa- VIDEO

ATTUALITÀ - Dal primo gennaio2016 le due strutture ospedaliere private di Forlì, Villa Serena e Villa Igea, saranno gestite da un unico soggetto. In precedenza i due ospedali già condividevano la stessa direzione sanitaria. Con questa unione i due ospedali diventeranno una realtà unica che si porrà tra le prime strutture private in regione per numero di servizi e addetti. Vediamo di saperne di più dal nostro servizio.

Thumbnail FORLÌ: Nasce ospedali Privati Forlì Spa- VIDEO

FORLÌ: Tenta di rubare l'incasso della pista di pattinaggio, arrestato 28enne marocchino

CRONACA - I Carabinieri di Forlì, nella notte tra sabato e domenica scorso, hanno tratto in arresto per il reato di tentata rapina, un marocchino pregiudicato di 28 anni senza fissa dimora, poiché tentava di asportare l’incasso al gestore della pista di pattinaggio di Piazza Saffi, desistendo solo dopo una beve colluttazione con la vittima. Durante la fuga a piedi, il malvivente ha tentato di strappare dalle mani la borsa ad una pensionata che transitava in Corso Garibaldi, non riuscendoci a seguito della reazione della donna. I militari immediatamente allertati per i due gravi episodi, hanno diramato le ricerche con la descrizione del responsabile alle pattuglie presenti sul territorio, riuscendo ad individuare subito dopo l’uomo che a piedi stava lasciando il centro storico.

Thumbnail FORLÌ: Tenta di rubare l'incasso della pista di pattinaggio, arrestato 28enne marocchino