Ricerca

CESENA: La uccise davanti i tre figli piccoli, fissata la prima udienza - VIDEO

CRONACA - E' di sicuro il fatto di sangue più cruento degli ultimi mesi a Cesena. Parliamo del tragico omicidio, avvenuto il 25 ottobre scorso in un appartamento di edilizia pubblica dell'ex roverella, dove un marocchino, Rachid Rahali, uccise la moglie, Nadia Salami, con numerose coltellate. Una triste vicenda, che si consumò davanti gli occhi innocenti dei figli di due, tre e quattro anni, che furono ritrovati dai soccorritori accanto il cadavere della donna, riverso in un lago di sangue. I magistrati della Corte d'Assise di Forlì, hanno fissato la data della prima udienza per il processo a carico dell'uomo, prevista per il 20 luglio. La difesa dell'accusato, ha chiesto il rito abbreviato che dovrà però tenere conto delle numerose aggravanti che vengono contestate. Sebbene sia stato lo stesso Rahali a chiamare i soccorsi in stato in shock, all'uomo vengono imputati i futili motivi, l'uccisione del coniuge e non da ultimo la consumazione di un omicidio avvenuto davanti i figli piccoli. Ed è proprio dei tre piccoli che si parla in queste ore. Attualmente risultano affidati ai servizi sociali, sebbene vi sia un importante pressing da parte di alcuni parenti. L'eventuale affido risulta difficile in quanto i familiari più stretti sono all'estero, in Marocco, paese in cui i magistrati dovrebbero verificare le condizioni di vita. In secondo luogo vige il problema della forte differenza d'età. Nel frattempo però si sarebbero fatti avanti altri parenti residenti in Italia ma non a Cesena.

Thumbnail CESENA: La uccise davanti i tre figli piccoli, fissata la prima udienza - VIDEO

EMILIA ROMAGNA: Il cordoglio per la scomparsa di Umberto Eco - VIDEO

ATTUALITÀ - Cordoglio in tutta la regione per la scomparsa di Umberto Eco, uno tra i più famosi intellettuali italiani che si è spento ieri sera all'età di 84 anni. Il presidente Stefano Bonaccini lo ha salutato riprendendo sui social network una delle celebri frasi de “Il Nome della Rosa”. “Ci sono professori che sono resi famosi dall'Alma Mater, altri che rendono famosa l'Alma Mater” questo invece il ricordo di Ivano Dionigi ex rettore dell'Università di Bologna. In Romagna, si esprime il sindaco di Rimini Gnassi. “L'intero territorio riminese si unisce al cordoglio del Paese” scrive il primo cittadino, ricordando lo stretto legame tra Umberto Eco e la città.

Thumbnail EMILIA ROMAGNA: Il cordoglio per la scomparsa di Umberto Eco - VIDEO

EMILIA ROMAGNA: Gastronomia, importanti riconoscimenti alle eccellenze regionali - VIDEO

ATTUALITÀ - Sul fatto che la cucina emiliano-romagnola fosse tra le più apprezzate d’Italia i dubbi erano pochi, ora arrivano importanti riconoscimenti anche per i prodotti regionali più pregiati. Il rapporto Ismea-Qualivita appena pubblicato sottolinea infatti l’ennesima prova dell’eccellenza enogastronomica regionale: i prodotti certificati Igp, Dop e Stg a maggior ritorno economico, cioè quelli più acquistati e diffusi, sono Grana Padano e Parmigiano-Reggiano. Ma anche Prosciutto di Parma, Aceto Balsamico di Modena, Mortadella di Bologna e via di seguito. Per quanto riguarda la numerico a livello territoriale, le regioni con maggior numero di certificazioni sono il Veneto e la Toscana con 90 prodotti, il Piemonte con 81, la Lombardia con 77 e l'Emilia Romagna con 73. In generale, il mercato dei prodotti d’eccellenza italiani, certificati in base al metodo e alla provenienza, non conosce crisi: il valore della produzione food e wine ha raggiunto nel Paese i 13,4 miliardi di euro, per una crescita del 4 per cento su base annua e un peso del 10 per cento sul fatturato totale dell’industria agroalimentare. Ma se la richiesta delle delizie italiane cresce, soprattutto all’estero, aumentano anche i casi di contraffazione. I prodotti Dop e Igp dell'Emilia-Romagna sono tra i più imitati al mondo. Nel 2014, l'Ispettorato centrale per il controllo della qualità dei prodotti agroalimentari ha effettuato 60 segnalazioni in tutta Europa su pratiche imitative di Dop e Igp italiani di cui 40 emiliano-romagnoli.

Thumbnail EMILIA ROMAGNA: Gastronomia, importanti riconoscimenti alle eccellenze regionali - VIDEO

RIMINI: Bolkestein, gli operatori balneari pretendono la proroga - VIDEO

ATTUALITÀ - L'estate sta ancora dormendo ma la sabbia a Rimini scotta già. Si è tenuta sabato mattina l'Assemblea Nazionale di Oasi Confartigianato, Operatori Associati Spiagge Italiane, che ha coinvolto ancora una volta tantissimi bagnini riminesi ma non solo. Un dibattito volto a capire qual'è il futuro degli operatori balneari italiani, in considerazione della urgente necessità che lo Stato approvi al più presto una Legge di riordino complessivo delle concessioni demaniali marittime, nell'ambito dei dettami stabiliti dall'UE. Infatti sugli operatori balneari pende una vera e propria spada di damocle, la Bolkestein. Secondo quest'ultima, le spiagge prossimamente dovranno esser assegnate attraverso un bando di evidenza pubblica. Intanto c'è grande attesa per la sentenza della Corte di Giustizia Europea che dovrà pronunciarsi sulle proroghe date dal governo alle concessioni demaniali. Ma quali sono i tempi?

Thumbnail RIMINI: Bolkestein, gli operatori balneari pretendono la proroga - VIDEO

CESENATICO: Ben 710kg di marijuana sequestrati all'agricoltore di Sala - VIDEO

CRONACA - Nuovo capitolo per quell'agricoltore di Sala di Cesenatico che nelle scorse settimane fu arrestato con l'accusa di detenzione e coltivazione di sostanze stupefacenti. Il 50enne fu scoperto coltivare illegalmente marijuana nelle serre della sua impresa agricola, con i relativi sequestri di circa 80 kilogrammi di materiale. Oggi la Polizia del Commissariato di Cesena ha presentato il risultato degli ulteriori accertamenti, che hanno portato al sequestro e alla distruzione di ben 710 kg lordi di piante di marijuana, che una volta lavorati avrebbero fruttato circa 450 mila euro.

Thumbnail CESENATICO: Ben 710kg di marijuana sequestrati all'agricoltore di Sala - VIDEO