Ricerca

RIMINI: Suv su due donne, ecco chi era la vittima | VIDEO

CRONACA - È di una ragazza morta e di un'altra ferita gravemente il bilancio di un tragico incidente stradale che si è verificato nella serata di sabato a Rimini. La vittima, una donna di 31 anni, di origine albanese, è deceduta  sul colpo dopo essere stata travolta da un'auto mentre camminava lungo la Statale 16. La 31enne era in compagnia di un'amica di 21 anni, di nazionalità indiana, rimasta gravemente ferita e ricoverata in ospedale. L'incidente è avvenuto alle 21.30 quando le due ragazze a piedi lungo un tratto di strada a scorrimento veloce e poco illuminato sono state travolte da una Volkswagen Tiguan, condotta da un 60enne proveniente da Nord. Secondo una prima ricostruzione, il suv è piombato addosso alle due donne che camminavano a piedi, all'altezza di Mondo Convenienza. Non chiaro se le due donne fossero o meno sul ciglio della strada. Il conducente non si sarebbe accorto di averle investite. Sul posto, oltre alle ambulanze del 118, sono intervenuti gli agenti della Polizia stradale per effettuare i rilievi e capire le dinamiche di quanto accaduto, insieme ai colleghi della Polizia locale che hanno gestito la viabilità.  Per la 31enne non c’è stato nulla da fare, mentre l’amica è stata trasportata in massima urgenza all'ospedale di Cesena con fratture multiple.

Thumbnail RIMINI: Suv su due donne, ecco chi era la vittima | VIDEO

BASKET: Forlì domina Cento e conquista l'anticipo di serie A2

SPORT - L'Unieuro Forlì vince contro Cento una partita giocata con determinazione fin dai primi minuti e nella quale chiude il primo tempo in vantaggio di 20, con appena 29 punti subiti.  Nei secondi 20' di gioco i biancorossi allargano ulteriormente la forbice portandosi sul +29 e amministrano agevolmente il match. Doppia cifra per Valentini (15), Johnson (10) e Zilli (12). Mentre Cento divide il fatturato offensivo del primo quarto tra Palumbo e Archie, Forlì colpisce dall'arco con percentuali elevate e manda a referto ben 6 giocatori nel solo primo quarto. A 3'35'' dal primo mini-intervallo Johnson segna la tripla del 19-11, mentre è di Zampini quella del primo massimo vantaggio, sul 22-11, subito dopo. Cento prova la reazione a cavallo dei primi due quarti e accorcia fino al 24-18 ma a 7'39'' dall'intervallo lungo arriva la bomba di Radonjic e, a seguire, quella di Cinciarini per il 30-18, che manda al time out la panchina ospite. Poco prima di metà secondo quarto, il contropiede di Valentini, decimo punto per lui, consente ai biancorossi di doppiare gli avversari sul 36-18. Il finale di primo tempo è nel segno di Maurizio Tassone che, con due triple consecutive, manda le squadre negli spogliatoi sul 49-29. In un avvio di secondo tempo segnato dai 6 punti di Giacomo Zilli, Forlì trova il + 25 con la tripla di Johnson, che porta il risultato sul 58-33. Cento prova una timida reazione con Mussini, ma l'Unieuro può amministrare con attenzione. A 1'58'' dall'ultima pausa, una buona difesa manda Radonjic in contropiede e per Forlì è il 67-42. Zampini e Radonjic scrivono il 76-47 ad inizio ultimo quarto e, a 2'52'' dalla sirena, i liberi di Johnson e Zilli spostano il punteggio sull'82-60. Negli ultimi 2' coach Martino offre importanti scampoli di partita ai giovani Michele Munari ed Edoardo Zilio e per l'Unieuro Arena è il momento di intonare "Romagna mia".

Thumbnail BASKET: Forlì domina Cento e conquista l'anticipo di serie A2

CALCIO: La svolta con la Juve NG, Napoli, "Impresso il ritmo nella ripresa"

SPORT - Dopo un primo tempo bloccato, il Cesena è riuscito a domare la Juventus Ng alzando il ritmo e l'aggressività nel secondo tempo della sfida. Decisive le sostituzioni a metà gara con gli ingressi di Berti e Corazza.

Thumbnail CALCIO: La svolta con la Juve NG, Napoli, "Impresso il ritmo nella ripresa"

CALCIO: Troise di slancio, “Con la Vis Pesaro diamo continuità di risultati”

SPORT - Dopo il successo nel derby di coppa con il Cesena, il Rimini vuole continuare la sua marcia di risultati positivi. Di fronte ci sarà la Vis Pesaro, per uno scontro sentito da entrambe le tifoserie.

Thumbnail CALCIO: Troise di slancio, “Con la Vis Pesaro diamo continuità di risultati”

RAVENNA: Produzione delocalizzata dopo l'alluvione, chiude fabbrica

ATTUALITÀ - Il gruppo austriaco Mayr-Melnhof utilizza l'alluvione per chiudere uno stabilimento di Cervia e licenziare 92 dipendenti. E' l'accusa che rivolgono istituzioni e sindacati, a proposito della vicenda dell'ex Farmografica di Cervia (Ravenna), azienda attiva nelle confezioni farmaceutiche, rilevata circa un anno fa. A maggio, durante l'alluvione in Romagna, lo stabilimento produttivo ha subito pesantissimi danni e non è più riaperto. Dopo un lungo tira e molla coi sindacati, la proprietà ha annunciato il licenziamento di tutti i 92 dipendenti in organico. "Si tratta - dicono Provincia di Ravenna, Comune di Cervia, Cgil e Uil - dell'unico caso in Romagna di realtà produttiva industriale ad aver annunciato la chiusura a seguito dell'alluvione". Così, mentre gli operai in cassa integrazione lavoravano per ripulire lo stabilimento, l'azienda ha spostato la produzione in Spagna e Polonia. Una situazione che da provvisoria è diventata definitiva. Secondo i sindacati, l'azienda per mesi ha lesinato informazioni sullo stato delle cose. "Nel frattempo - dicono Cgili e Uil - non solo hanno sfruttato gli ammortizzatori sociali messi a disposizione dallo Stato e dai contribuenti italiani, ma hanno anche incassato rimborsi da un'assicurazione aziendale che ha garantito ristori a copertura dei danni subiti e del mancato fatturato. In una situazione drammatica come quella che hanno vissuto (e che ancora vivono) i territori ed i cittadini alluvionati, non avremmo mai pensato di poterci trovare di fronte a operazioni di sciacallaggio come questa. Sfruttano la tragedia per disinvestire in Italia e delocalizzare la produzione dove ritengono di poter trarre maggior profitto".

Thumbnail RAVENNA: Produzione delocalizzata dopo l'alluvione, chiude fabbrica