Ravenna

Thumbnail EMILIA-ROMAGNA: La Regione e Rimini uniche destinazioni italiane nella Travel Green List

EMILIA-ROMAGNA: La Regione e Rimini uniche destinazioni italiane nella Travel Green List

Una pista ciclabile di 126 km, per andare alla scoperta “slow” dei borghi e delle località lungo l’Appennino tra Toscana e Romagna, e il “Parco del Mare”, frutto della grande opera di rinnovo e pedonalizzazione del waterfront riminese. Sono le eccellenze che hanno valso all’Emilia-Romagna, e a Rimini, la nomina, uniche destinazioni italiane, all’interno dell’edizione 2024 della Travel List Green, la lista delle 44 mete turistiche più ecosostenibili redatta dalla rivista britannica Wanderlust. Fondata 30 anni fa e da sempre fortemente orientata al turismo sostenibile, ben prima che diventasse un tema di forte attualità, Wanderlust è la più longeva rivista britannica e vanta una “parco” di 344.000 lettori della sua edizione cartacea (137.959 copie, distribuite in 70 paesi) e di 682.000 utenti unici «Non è casuale che la più autorevole rivista inglese sul turismo sostenibile -sottolinea Davide Cassani, Presidente di Apt Servizi Emilia-Romagna- abbia premiato una delle nostre “autostrade verdi” e il nuovo waterfront riminese. Da anni la Regione ha investito sulle Ciclovie e sul rinnovo e pedonalizzazione dei lungomari rivieraschi, per offrire una vacanza sempre più a misura di uomo e natura. Oggi i nostri ospiti hanno a disposizione oltre 9.000 km di tracciati da percorrere in bici, Mtb e Gravel, per andare alla scoperta della Regione e dei suoi mille volti, e chilometri di “salotti vista mare”, da cui contemplare l’Adriatico lontani dal rumore delle auto e del traffico e circondati da macchia mediterranea e materiali sostenibili».

Thumbnail LUGO: Elezioni comunali, stasera su Teleromagna il confronto tra i candidati a sindaco

LUGO: Elezioni comunali, stasera su Teleromagna il confronto tra i candidati a sindaco

Prosegue il ciclo Incontri Cooperativi, le trasmissioni con cui Confcooperative Romagna invita al confronto i candidati a sindaco negli studi di Teleromagna. Dopo Forlì e Cesena, sarà Lugo di Romagna sotto i riflettori, altro Comune al rinnovo nella tornata elettorale dell’8/9 giugno. Hanno raccolto l’invito di Confcooperative Romagna tutti i candidati in campo: Elena Zannoni (coalizione di centrosinistra); Francesco Barone (centrodestra); Enrico Randi (lista civica Noi con Enrico Randi) e Secondo Valgimigli (“I comunisti”). In studio per Confcooperative Romagna il vicepresidente Roberto Savini e la presidente di Federcultura Turismo e Sport Romagna Giulia Fellini. Tra i temi principali che gravitano nelle competenze delle Amministrazioni locali, sottoposti da Confcooperative Romagna all’attenzione dei candidati, l’economia sociale e la sua declinazione territoriale, il riconoscimento della funzione della cooperazione sociale per il welfare anche attraverso il riconoscimento degli aumenti salariali previsti dal nuovo contratto; e ancora le comunità energetiche, le possibili soluzioni di accoglienza e integrazione a livello comunale per rispondere alla carenza di personale di cui soffrono le imprese in tutti i settori a iniziare da quello agricolo e del sociale, la co-progettazione in ottica di partenariato pubblico privato e privato sociale per interventi di riqualificazione urbana e progettazione culturale. La trasmissione condotta da Elisabetta Zandoli va in onda lunedì 27 maggio alle ore 21, martedì 28 ore 23,30 e mercoledì 29 alle ore 15.00.


TUTTE LE NOTIZIE DI RAVENNA