Ravenna

Thumbnail EQUITAZIONE: Alle Siepi la quarta consecutiva degli Italiani ad ostacoli | VIDEO

EQUITAZIONE: Alle Siepi la quarta consecutiva degli Italiani ad ostacoli | VIDEO

Il 2024 segnerà un compleanno importante per l’impianto cervese, che festeggerà ad agosto con il concorso internazionale “Siepi 50” il mezzo secolo di attività. Cinquant’anni di storia dello sport equestre italiano e internazionale iniziati nell’estate del 1974, quando i cancelli delle Siepi si aprirono per la prima volta. Cinquanta e non sentirli visto che quest’anno l’attività del circolo non si è fermata per la consueta pausa invernale, ma è proseguita nelle strutture indoor senza soluzione di continuità tanto che nel mese di febbraio sono in programma due Nazionali a ‘tre stelle’. Nel frattempo si lavora alacremente alla preparazione dei campi outdoor tra i quali spicca l’iconica e spettacolare ellissi delle Siepi, tra i pochissimi campi in erba presenti in Italia e tappa irrinunciabile per preparare i cavalli al fondo ‘green’ di Piazza di Siena. La prima occasione per vedere i binomi in azione sull’erba sarà il tradizionale concorso "cinque stelle” di Pasqua (29/31 marzo). Poche settimane dopo, dal 18 al 21 aprile, sul campo in erba si eleggerà il nuovo campione italiano di salto ostacoli. Quella del 2024 sarà la quarta edizione consecutiva dei Campionati Italiani organizzati dalle Siepi, ormai cornice ufficiale della manifestazione che qualifica i vincitori per l’edizione di Piazza di Siena. Come per il passato la grande kermesse dei Campionati e gli altri appuntamenti clou della stagione vedranno la firma del celeberrimo chef de piste Uliano Vezzani. Tra gli appuntamenti clou un posto d’onore spetta anche all’Adriatic Tour, il circuito formato da due concorsi ippici internazionali di salto ostacoli di altissimo livello, che nei primi due week end di agosto porteranno a Milano Marittima e dintorni presenze da tutta Europa.

Thumbnail FAENZA: Maltempo e frane, treni di nuovo fermi

FAENZA: Maltempo e frane, treni di nuovo fermi

Da martedì sera, a partire dalle 20:25, la circolazione ferroviaria tra Faenza e Marradi sulla linea Faentina è stata nuovamente interrotta a causa dell'allarme emesso dal Sistema di Allertamento Nazionale, che ha previsto potenziali fenomeni franosi causati dalle piogge lungo l'infrastruttura ferroviaria. Il ripristino del servizio avverrà una volta che l'allarme sarà rientrato e dopo che gli ingegneri di Rfi avranno effettuato i necessari controlli sull'infrastruttura. In conformità con le procedure concordate con le imprese di trasporto e le Regioni Toscana ed Emilia-Romagna, sono state programmate corse sostitutive con autobus, con la possibilità di prolungamenti dei tempi di percorrenza dovuti anche al traffico stradale. I primi autobus sostitutivi inizieranno a operare nella mattinata del 28 febbraio 2024.


TUTTE LE NOTIZIE DI RAVENNA