10 LUGLIO 2024

11:58

NOTIZIA DI POLITICA

DI

432 visualizzazioni


10 LUGLIO 2024 - 11:58


NOTIZIA DI POLITICA

DI

432 visualizzazioni



BOLOGNA: G7 Scienza e Tecnologia, Bernini, “grande opportunità per tutta la regione” | FOTO

Al via al Tecnopolo di Bologna il G7 presieduto dal ministro dell'Università e della Ricerca, Anna Maria Bernini, originaria proprio del capoluogo. “In questi giorni i grandi della terra concentreranno le loro attenzioni su di noi, è una enorme opportunità” ha detto Bernini in apertura dei lavori, con eventi in programma anche a Forlì fino a domani

“Bologna per me è casa, l'Emilia-Romagna è casa, la mia è stata una scelta sciente: noi stiamo investendo moltissimo sul Tecnopolo di Bologna, che si regge grazie ai fondi del ministero, in particolare il supercomputer Leonardo e la meteorologia. E che continuerà a reggersi grazie a gare europee che noi stiamo stimolando e cofinanziando. Quindi è stata una scelta consapevole: mi sembra che l'amministrazione lo abbia compreso. Ringraziamo per l'ospitalità ma ricordiamo che questa è una grande, enorme, immensa opportunità per questa città e per questa regione. I grandi della terra per tre giorni concentreranno le loro attenzioni su di noi e noi dobbiamo essere in grado di produrre in maniera proficua dei risultati che siano permanenti”. Al via al Tecnopolo di Bologna il G7 Scienza e Tecnologia presieduto dal ministro dell'Università e della Ricerca, Anna Maria Bernini, la cui soddisfazione ed orgoglio per aver portato proprio nella sua città e nella sua Emilia-Romagna un vertice così importante, sta tutta in queste parole. Diversi i temi al centro della riunione ministeriale del gruppo dei sette: dalla sicurezza della ricerca, alle tecnologie emergenti, dalle infrastrutture scientifiche alla protezione dei mari e delle biodiversità, fino alla collaborazione con i Paesi africani e, soprattutto, al tema dell'intelligenza artificiale. “Noi dobbiamo gestire, governare il fenomeno e non subirlo -continua Bernini-. Questo è il senso del G7 Bologna 2024”. In programma, fino a giovedì, momento della stesura della dichiarazione finale del G7, eventi non solo nella città sede del supercomputer Leonardo e con l'università più antica d'Italia, sottolinea Bernini, ma anche a Forlì. “Perché è parte di un importante percorso formativo, abbiamo un nuovo corso di ingegneria navale, uno dei pochi in Italia -conclude il ministro- e perché sta rinascendo dall'alluvione e noi vogliamo portare i grandi della terra per far vedere loro quanto sono bravi gli emiliano-romagnoli a risollevare sé stessi e la loro grande regione”.




ALTRE NOTIZIE DI POLITICA

EMILIA-ROMAGNA: Pompignoli va via dalla Lega, "non condivido linea"

“Dopo settimane di doveroso silenzio sui social, desidero ufficializzare con poche parole il mio addio alla Lega”. Così, in un post, il consigliere regionale dell’Emilia-Romagna Massimiliano Pompignoli. “La mia è stata una decisione difficile, sofferta ma inevitabile dopo oltre 15 anni di militanza.  Alla Lega ho dato tanto e ricevuto tanto. Oggi, con grande dispiacere, devo fare i conti con la crescente difficoltà di non riuscire più a condividere la linea e gli obiettivi di un partito che, purtroppo, non è più casa mia.  Desidero ringraziare tutti coloro che hanno camminato al mio fianco in questi anni, dandomi l’opportunità di diventare la persona che sono oggi.  Grazie per tutto quello che mi è stato insegnato e per i momenti passati insieme.  Purtroppo, molte cose sono cambiate dal 2008 ad oggi e il mio percorso all’interno della Lega finisce qui”. Pompignoli, che ora potrebbe bussare alle porte di Forza Italia, pubblica una foto mentre è al lavoro in una passata edizione della Festa leghista di Cervia, uno dei momenti “che più mi rappresentano e sintetizzano il mio percorso politico”, sottolinea, “punto di riferimento per tutti coloro che hanno sempre lavorato con onestà, sacrificio e grande umiltà”.