15 GIUGNO 2024

10:42

NOTIZIA DI POLITICA

DI

869 visualizzazioni


15 GIUGNO 2024 - 10:42


NOTIZIA DI POLITICA

DI

869 visualizzazioni



EMILIA-ROMAGNA: Nuovo presidente, Bonaccini, “Decidiamo in fretta" | VIDEO

Tra poche settimane Stefano Bonaccini lascerà la presidenza della Regione Emilia-Romagna per approdare al parlamento europeo. Ai nostri microfoni ha parlato dei suoi ultimi impegni da governatore e anche della sua successione. 

Manca meno di un mese all’addio di Stefano Bonaccini. Il presidente lascerà la guida della regione dopo 10 anni per entrare al parlamento europeo. Non sono però ancora finiti i compiti per il governatore, che tra pochi giorni volerà negli Stati Uniti per rappresentare l’Emilia-Romagna al Summer Fancy Food, la grande fiera mondiale dell’agroalimentare. Poi ci sarà il Tour de France, che per la prima volta farà tappa in regione. Poi la partenza per Strasburgo, ottenuta quasi a furor di popolo. 390.000 preferenze che hanno fatto da traino per il successo, in regione del Partito Democratico, come spiegato nel corso dell’intervista rilasciata alla trasmissione di Teleromagna Talk24

“36% e oltre a livello regionale, è un voto incredibile – spiega Bonaccini - Abbiamo avuto un affermazione molto importante e credo che anche le quasi 400.000 preferenze al sottoscritto siano una sorta di riconoscimento di buon governo”

C’è un’ultima questione da definire, quella di chi sarà nel Pd a candidarsi per la sua successione: “Non guardo alla carta di indentità, io penso che se decidessimo i fretta e in maniera unitaria si potrebbero evitare le primarie e soprattutto evitare mesi di competizione da utilizzare per spiegare agli emiliano-romagnoli qual è il progetto per guidare questa regione nei prossimi anni. In ogni caso non tocca a me decidere ma dirò la mia se interpellato.




ALTRE NOTIZIE DI POLITICA

EMILIA-ROMAGNA: Pompignoli va via dalla Lega, "non condivido linea"

“Dopo settimane di doveroso silenzio sui social, desidero ufficializzare con poche parole il mio addio alla Lega”. Così, in un post, il consigliere regionale dell’Emilia-Romagna Massimiliano Pompignoli. “La mia è stata una decisione difficile, sofferta ma inevitabile dopo oltre 15 anni di militanza.  Alla Lega ho dato tanto e ricevuto tanto. Oggi, con grande dispiacere, devo fare i conti con la crescente difficoltà di non riuscire più a condividere la linea e gli obiettivi di un partito che, purtroppo, non è più casa mia.  Desidero ringraziare tutti coloro che hanno camminato al mio fianco in questi anni, dandomi l’opportunità di diventare la persona che sono oggi.  Grazie per tutto quello che mi è stato insegnato e per i momenti passati insieme.  Purtroppo, molte cose sono cambiate dal 2008 ad oggi e il mio percorso all’interno della Lega finisce qui”. Pompignoli, che ora potrebbe bussare alle porte di Forza Italia, pubblica una foto mentre è al lavoro in una passata edizione della Festa leghista di Cervia, uno dei momenti “che più mi rappresentano e sintetizzano il mio percorso politico”, sottolinea, “punto di riferimento per tutti coloro che hanno sempre lavorato con onestà, sacrificio e grande umiltà”.