12 GIUGNO 2024

12:27

NOTIZIA DI POLITICA

DI

551 visualizzazioni


12 GIUGNO 2024 - 12:27


NOTIZIA DI POLITICA

DI

551 visualizzazioni



RIMINI: Eolico in mare, Spinelli al ministero, “il territorio non lo vuole” | VIDEO

“È utopistico l’avvio dei lavori per l’impianto eolico in mare a Rimini nel 2025. E poi il territorio non lo vuole”. Così la senatrice di Fratelli d’Italia Mimma Spinelli, ex sindaca di Coriano, reduce da un incontro al ministero dell’Ambiente sul tema.

 

Il maxi impianto eolico in progetto al largo di Rimini è tutt’altro che vicino alla realizzazione. Un progetto ampiamente avversato dal territorio. Questa la sintesi della senatrice di Fratelli d’Italia Mimma Spinelli al termine di un incontro presso il ministero dell’Ambiente per fare chiarezza sui passaggi burocratici. Una sintesi che, per l’ex sindaca di Coriano, confuta il trionfalismo dalla società privata Energia Wind 2020 che vuole realizzare il progetto al largo delle coste riminesi.

“Dovrebbe arrivare da qui a pochi giorni il decreto Via, lì comincia il vero percorso, per cui è solo l’inizio. Quindi è davvero utopistico ciò che ha affermato l’amministratore delegato” della società privata, “cioè che il progetto possa cominciare nel 2025”, ha detto la senatrice.

Spinelli vuole vederci chiaro, valutare pro e contro del progetto, mantenendo un filo diretto con il ministero.

“Mi stanno preparando un dossier nel quale ho bisogno di avere tutti i vari passaggi che si sono succeduti a partire dal 2020. Non appena è pronto questo dossier convocheremo un incontro a Roma con tutte le categorie”, ha affermato Spinelli.

La senatrice ha ricordato al ministero l’impatto che un simile impianto potrebbe avere sull’economia turistica del territorio.

“Il territorio non lo vuole e quindi ho ribadito a tutti gli attori tecnici e anche al sottosegretario Claudio Barbaro che c’è una forte opposizione da parte del territorio”, ha concluso l’ex prima cittadina.




ALTRE NOTIZIE DI POLITICA

EMILIA-ROMAGNA: Pompignoli va via dalla Lega, "non condivido linea"

“Dopo settimane di doveroso silenzio sui social, desidero ufficializzare con poche parole il mio addio alla Lega”. Così, in un post, il consigliere regionale dell’Emilia-Romagna Massimiliano Pompignoli. “La mia è stata una decisione difficile, sofferta ma inevitabile dopo oltre 15 anni di militanza.  Alla Lega ho dato tanto e ricevuto tanto. Oggi, con grande dispiacere, devo fare i conti con la crescente difficoltà di non riuscire più a condividere la linea e gli obiettivi di un partito che, purtroppo, non è più casa mia.  Desidero ringraziare tutti coloro che hanno camminato al mio fianco in questi anni, dandomi l’opportunità di diventare la persona che sono oggi.  Grazie per tutto quello che mi è stato insegnato e per i momenti passati insieme.  Purtroppo, molte cose sono cambiate dal 2008 ad oggi e il mio percorso all’interno della Lega finisce qui”. Pompignoli, che ora potrebbe bussare alle porte di Forza Italia, pubblica una foto mentre è al lavoro in una passata edizione della Festa leghista di Cervia, uno dei momenti “che più mi rappresentano e sintetizzano il mio percorso politico”, sottolinea, “punto di riferimento per tutti coloro che hanno sempre lavorato con onestà, sacrificio e grande umiltà”.