12 GIUGNO 2024

10:37

NOTIZIA DI POLITICA

DI

1468 visualizzazioni


12 GIUGNO 2024 - 10:37


NOTIZIA DI POLITICA

DI

1468 visualizzazioni



FORLÌ-CESENA: Sindaci al lavoro per la nuova giunta, ecco i più votati

Ufficializzato il risultato alle urne è il momento ora per i sindaci di comporre la nuova giunta comunale. Grande peso avranno, come sempre, i voti di preferenza portati a casa dai candidati. Vediamo come è andata a Forlì e Cesena

Paola Casara, Maria Elena Baredi, Enrico Castagnoli ed Elisa Massa. Sono loro i campioni delle preferenze a Forlì e Cesena, dove nel fine settimana si è votato per eleggere il nuovo sindaco. Nessuna novità, in realtà, per quanto riguarda i primi cittadini Gian Luca Zattini ed Enzo Lattuca, entrambi confermati al primo turno. Ora per loro è venuto il momento di comporre la nuova giunta, che dovrà necessariamente rispecchiare i rapporti di forza emersi dai nomi che gli elettori hanno scritto nella scheda.

A Forlì la più votata in assoluto è stata Paola Casara, esponente de La Civica, che ha raccolto 1247 preferenze. Per lei appare quindi quasi scontata la riconferma in giunta. Nella maggioranza il secondo in termini di voti è stato invece Vincenzo Bongiorno, coordinatore comunale di Fratelli d’Italia con 624 presenze. Per quanto riguarda la Lega ci sono invece appaiati l’assessora Andrea Cintorino e il vicesindaco Daniele Mezzacapo con 458 e 459 voti. A Cesena è stata invece Maria Elena Baredi, del Partito Democratico, la campionessa delle preferenze con 938 voti che dovrebbero garantirle l’ingresso in giunta. Terza Carmelina Labruzzo dei Popolari per Cesena che si porta a casa 792 voti. Quasi scontata per lei la riconferma al ruolo di assessora ai servizi per la persona e le famiglie. Nell’opposizione ha invece fatto di nuovo il pieno di voti Enrico Castagnoli di Fratelli d’Italia, con 887 preferenze.

Tutti numeri che i sindaci dovranno tenere conto per la composizione della nuova giunta. Da segnalare che per questa nuova legislatura gli assessori a Cesena passeranno da 7 a 9, grazie al riconoscimento della città come co-capoluogo.




ALTRE NOTIZIE DI POLITICA

EMILIA-ROMAGNA: Pompignoli va via dalla Lega, "non condivido linea"

“Dopo settimane di doveroso silenzio sui social, desidero ufficializzare con poche parole il mio addio alla Lega”. Così, in un post, il consigliere regionale dell’Emilia-Romagna Massimiliano Pompignoli. “La mia è stata una decisione difficile, sofferta ma inevitabile dopo oltre 15 anni di militanza.  Alla Lega ho dato tanto e ricevuto tanto. Oggi, con grande dispiacere, devo fare i conti con la crescente difficoltà di non riuscire più a condividere la linea e gli obiettivi di un partito che, purtroppo, non è più casa mia.  Desidero ringraziare tutti coloro che hanno camminato al mio fianco in questi anni, dandomi l’opportunità di diventare la persona che sono oggi.  Grazie per tutto quello che mi è stato insegnato e per i momenti passati insieme.  Purtroppo, molte cose sono cambiate dal 2008 ad oggi e il mio percorso all’interno della Lega finisce qui”. Pompignoli, che ora potrebbe bussare alle porte di Forza Italia, pubblica una foto mentre è al lavoro in una passata edizione della Festa leghista di Cervia, uno dei momenti “che più mi rappresentano e sintetizzano il mio percorso politico”, sottolinea, “punto di riferimento per tutti coloro che hanno sempre lavorato con onestà, sacrificio e grande umiltà”.