27 MAGGIO 2024

12:18

NOTIZIA DI POLITICA

DI

674 visualizzazioni


27 MAGGIO 2024 - 12:18


NOTIZIA DI POLITICA

DI

674 visualizzazioni



BELLARIA-IGEA MARINA: Giorgetti “avanti coi progetti”, Baldassarri “risorse da tassa di soggiorno” | VIDEO

Punta alla rielezione l’attuale sindaco di Bellaria-Igea Marina Filippo Giorgetti, sostenuto dal centrodestra, che intende completare il cammino intrapreso. Il principale rivale è, per il centrosinistra, Ugo Baldassarri, per il quale è fondamentale sfruttare l’imposta di soggiorno per riattivare gli investimenti. Questi sono i primi due candidati alle prossime amministrative.

 

Punta al secondo mandato il sindaco di Bellaria-Igea Marina Filippo Giorgetti che alle Comunali dell’8 e 9 giugno sarà sostenuto dal centrodestra compatto - Fratelli d’Italia, Forza Italia e Lega – e da due liste civiche: la Lista civica del sindaco e Noi con Filippo Giorgetti.

“Ci ricandidiamo con il gruppo che ci ha sostenuto e accompagnato in questi cinque anni – afferma Giorgetti - per portare a compimento i progetti, le opere, anche i sogni che insieme alla comunità abbiamo costruito per Bellaria Igea Marina. I passi futuri: il lungomare di Igea Marina è alla portata, è pronto per essere messo a gara come il sogno di un porto turistico o la riqualifica della cittadella della cultura (biblioteca, museo). Queste sono le grandi prospettive su cui vogliamo ancora continuare a lavorare insieme, con l'appoggio della comunità di Bellaria-Igea Marina”.

A sfidare l’attuale primo cittadino vi è la coalizione progressista formata di Partito democratico e Movimento 5 stelle, insieme alla lista civica Cambiamo Bellaria-Igea Marina. Il loro candidato è Ugo Baldassarri.

“Bellaria-Igea Marina in questi anni è una realtà che si è fermata – attacca Baldassarri -. Ha bisogno di investimenti e di un rilancio della sua immagine complessiva. Allo stesso tempo bisogna attuare una politica di tassazione che sia più equa. Quindi il tema dell'imposta di soggiorno è un tema non più rinviabile. Uno dei primi provvedimenti sarà quello di mettere in piedi questa imposizione per poter portare risorse, da un lato per gli investimenti e dall'altro lato per andare a diminuire la tassazione. Un investimento per noi è strategico, anche se vogliamo a lungo periodo, è quello di creare dei parcheggi a monte della ferrovia e pedonalizzare, laddove possibile, il traffico nella fascia turistica”.




ALTRE NOTIZIE DI POLITICA

EMILIA-ROMAGNA: Pompignoli va via dalla Lega, "non condivido linea"

“Dopo settimane di doveroso silenzio sui social, desidero ufficializzare con poche parole il mio addio alla Lega”. Così, in un post, il consigliere regionale dell’Emilia-Romagna Massimiliano Pompignoli. “La mia è stata una decisione difficile, sofferta ma inevitabile dopo oltre 15 anni di militanza.  Alla Lega ho dato tanto e ricevuto tanto. Oggi, con grande dispiacere, devo fare i conti con la crescente difficoltà di non riuscire più a condividere la linea e gli obiettivi di un partito che, purtroppo, non è più casa mia.  Desidero ringraziare tutti coloro che hanno camminato al mio fianco in questi anni, dandomi l’opportunità di diventare la persona che sono oggi.  Grazie per tutto quello che mi è stato insegnato e per i momenti passati insieme.  Purtroppo, molte cose sono cambiate dal 2008 ad oggi e il mio percorso all’interno della Lega finisce qui”. Pompignoli, che ora potrebbe bussare alle porte di Forza Italia, pubblica una foto mentre è al lavoro in una passata edizione della Festa leghista di Cervia, uno dei momenti “che più mi rappresentano e sintetizzano il mio percorso politico”, sottolinea, “punto di riferimento per tutti coloro che hanno sempre lavorato con onestà, sacrificio e grande umiltà”.