2 APRILE 2024

08:56

NOTIZIA DI POLITICA

DI

784 visualizzazioni


2 APRILE 2024 - 08:56


NOTIZIA DI POLITICA

DI

784 visualizzazioni



SAN MARINO: Rossi e Gasperoni sono i nuovi Capitani reggenti

Sono Alessandro Rossi e Milena Gasperoni i nuovi Capitani reggenti di San Marino. Per i prossimi sei mesi saranno i Capi di Stato della Repubblica del Titano. Come avviene ogni 1 aprile e 1 ottobre, si è svolta ieri la cerimonia di insediamento alla presenza del ministro degli esteri di Malta, Ian Borg, oratore ufficiale.

I Capitani Reggenti durano in carica sei mesi, non hanno poteri esecutivi e rappresentano la Repubblica in contesti formali e internazionali. Il loro mandato, tuttavia, sarà più impegnativo di quello di successori e predecessori, visto che, in seguito alla crisi di governo, San Marino tornerà alle urne per eleggere il parlamento il 9 giugno.




ALTRE NOTIZIE DI POLITICA

RAVENNA: Elezioni regionali, De Pascale al lavoro per il campo largo | VIDEO

Dopo l’investitura ufficiale il sindaco di Ravenna Michele de Pascale è ora al lavoro per comporre la coalizione da presentare alle elezioni per il nuovo presidente della regione. Un quadro ampio, che comprenda tutte le forze politiche del centrosinistra ma che abbia anche una grande impronta civica. In altre parole: via libera al campo largo. Così Michele de Pascale nel descrivere la coalizione con la quale si presenterà alle elezioni per la presidenza della regione Emilia-Romagna.  Il sindaco di Ravenna, dopo aver ricevuto l’investitura ufficiale dal Partito Democratico, ha iniziato questa settimana pianificando i primi incontri con le altre forze politiche, ricalcando quelle larghe intese con cui governa già nella sua città. “Uno dei primi incontri che faremo è con il gruppo Verdi Sinistra – spiega De Pascale - ma vogliamo lavorare anche con tante altre forze come Movimento Cinque Stelle, Azione e Italia viva. C’è già un rapporto consolidato in consiglio comunale quindi sono abbastanza fiducioso che possa continuare anche in Regione” Spetta ora a Irene Priolo, subentrata a Bonaccini, stabilire la data delle elezioni. Da una parte, spiega De Pascale, non si può attendere troppo, dall’altra bisogna dare il tempo ai cittadini di capire cosa succede e valutare le diverse proposte: “Bisogna trovare il giusto equilibrio. Si parla del mese di novembre e mi sembra corretto. Il mio obiettivo in questo momento è quello di andare il prima possibile nei territori dell'Emilia a farmi conoscere, a conoscere e ad ascoltare, perché con grande umiltà so bene di conoscere molto bene la Romagna, il mio territorio, e dover recuperare invece conoscenza di una parte altrettanto importante della Regione”