21 GIUGNO 2024

10:10

NOTIZIA DI ECONOMIA

DI

388 visualizzazioni


21 GIUGNO 2024 - 10:10


NOTIZIA DI ECONOMIA

DI

388 visualizzazioni



RIMINI: Fiere, Ieg porta Sigep in Asia

Italian Exhibition Group, la società nata dalla fusione tra le fiere di Rimini e Vicenza inaugura 'Sigep Asia', in programma da 26 al 28 prossimi al Sands Expo & Convention Center di Singapore. Si tratta della prima edizione della kermesse 'satellite' di Sigep World la rassegna mondiale dedicata a Gelato, Pasticceria, Caffè, Pane e Pizza che porterà in vetrina più di 300 aziende provenienti da 31 Paesi, oltre a Singapore, tra cui Italia, Kuwait, Cina, Malesia, Giappone, Austria e Messico.

Per Sigep World, Singapore rappresenta un mercato estremamente importante visto che, spiegano da Ieg, incarna il ruolo di capitale del comparto 'Cibo e Bevande' in Asia con un giro d'affari nel settore che supera i 12 miliardi di dollari. Nel corso di Sigep Asia si terranno anche i Campionati nazionali del Caffè di Singapore ospitati dalla Singapore Coffee Association. 




ALTRE NOTIZIE DI ECONOMIA

EMILIA-ROMAGNA: Economia, la regione 2ª per crescita, traino al Pil Nazionale | VIDEO

L’Emilia-Romagna è tra le regioni che traineranno il Pil nazionale nel 2024 assieme a Lombardia e Veneto. Queste tre regioni assieme producono, infatti, il 41% del Pil nazionale, il 53% dell’export italiano e contengono il 33% dell’intera popolazione del Paese. Le previsioni di crescita sono state elaborate dall’Ufficio studi della CGIA su dati Prometeia e indicano che la Lombardia dovrebbe crescere dello 0,95% nell’anno in corso, l’Emilia-Romagna dello 0,86% e il Veneto dello 0,80%. Sebbene questo risultato sia positivo, l’impatto sull’economia nazionale sarà, però, molto contenuto. Benché le differenze tra le regioni siano “millimetriche”, la divisione tra Nord e Sud in termini di aumento del Pil reale per l’anno in corso è molto evidente. Secondo la Banca d’Italia, nel 2024 la crescita dell’Italia sarà limitata e sostenuta principalmente dal buon andamento di alcuni settori: servizi, turismo e export. L’industria, invece, affronterà un significativo ridimensionamento, in particolare nei settori della moda, dell’automotive e della metallurgia. L’elaborazione dell’Ufficio studi della CGIA ha analizzato anche la crescita del valore aggiunto reale delle 107 province italiane. Al vertice della classifica nazionale troviamo Milano, con una crescita stimata dell’1,14%. Seguono Pavia con +1,01%, Vicenza con +0,98% e Bologna con +0,95%.