21 FEBBRAIO 2024

14:28

NOTIZIA DI ECONOMIA

DI

1399 visualizzazioni


21 FEBBRAIO 2024 - 14:28


NOTIZIA DI ECONOMIA

DI

1399 visualizzazioni



CESENA: Sviluppo e sostenibilità, a Orogel un finanziamento da 15 mln | VIDEO

Crédit Agricole Italia conferma il proprio impegno nel supportare lo sviluppo del comparto agroalimentare italiano, stipulando un finanziamento dell’importo complessivo di 15 milioni di euro a favore di Orogel, azienda leader in Italia nella produzione di ortaggi e frutta surgelati. L’operazione, il cui obiettivo è sostenere il percorso di sviluppo sostenibile di Orogel, è realizzata all’interno della misura del PNRR relativa allo sviluppo della logistica per il comparto agroalimentare e prevede una riduzione del pricing legata al miglioramento dello scoring ESG elaborato da Cerved Rating Agency, agenzia di rating italiana specializzata nelle valutazioni di merito di credito e sostenibilità. Orogel è una cooperativa attiva da oltre 50 anni ed è il primo produttore in Italia di vegetali freschi surgelati. Attraverso i suoi tre stabilimenti produttivi dislocati in Romagna, Veneto e Basilicata, è un’eccellenza del Made in Italy che si contraddistingue per il rispetto e il forte legame con il territorio, nonché per il controllo completo delle filiere, dalla semina al raccolto, dal campo alla tavola, a cui si affiancano innovazione e prodotti di alta qualità grazie a materie prime stagionali e pratiche agricole naturalmente sostenibili. “Abbiamo supportato con piacere l’iniziativa di Orogel che valorizza i prodotti italiani e la sostenibilità nel rispetto della filiera, confermando la volontà di sostenere lo sviluppo delle eccellenze agroalimentari del Made in Italy – ha dichiarato Roberto Ghisellini Condirettore Generale di Crédit Agricole Italia. – “Vogliamo essere un partner di riferimento per i nostri clienti, massimizzando l’efficacia delle opportunità del PNRR anche attraverso soluzioni complementari alle agevolazioni statali”. “Continua e si incrementa la collaborazione con Crédit Agricole Italia che sostiene in misura importante il progetto Orogel “Logistica intelligente e sostenibile”. Questo investimento facilita le nostre politiche di sviluppo verso la transizione ecologica ambientale che coinvolge tutta la filiera agricola collegata al settore surgelati di qualità.” - dichiara Bruno Piraccini Presidente del CdA di Orogel.




ALTRE NOTIZIE DI ECONOMIA

EMILIA-ROMAGNA: Economia, la regione 2ª per crescita, traino al Pil Nazionale | VIDEO

L’Emilia-Romagna è tra le regioni che traineranno il Pil nazionale nel 2024 assieme a Lombardia e Veneto. Queste tre regioni assieme producono, infatti, il 41% del Pil nazionale, il 53% dell’export italiano e contengono il 33% dell’intera popolazione del Paese. Le previsioni di crescita sono state elaborate dall’Ufficio studi della CGIA su dati Prometeia e indicano che la Lombardia dovrebbe crescere dello 0,95% nell’anno in corso, l’Emilia-Romagna dello 0,86% e il Veneto dello 0,80%. Sebbene questo risultato sia positivo, l’impatto sull’economia nazionale sarà, però, molto contenuto. Benché le differenze tra le regioni siano “millimetriche”, la divisione tra Nord e Sud in termini di aumento del Pil reale per l’anno in corso è molto evidente. Secondo la Banca d’Italia, nel 2024 la crescita dell’Italia sarà limitata e sostenuta principalmente dal buon andamento di alcuni settori: servizi, turismo e export. L’industria, invece, affronterà un significativo ridimensionamento, in particolare nei settori della moda, dell’automotive e della metallurgia. L’elaborazione dell’Ufficio studi della CGIA ha analizzato anche la crescita del valore aggiunto reale delle 107 province italiane. Al vertice della classifica nazionale troviamo Milano, con una crescita stimata dell’1,14%. Seguono Pavia con +1,01%, Vicenza con +0,98% e Bologna con +0,95%.