6 SETTEMBRE 2023

13:25

NOTIZIA DI ECONOMIA

DI

886 visualizzazioni


6 SETTEMBRE 2023 - 13:25


NOTIZIA DI ECONOMIA

DI

886 visualizzazioni



BOLOGNA: La Perla, Comune e Regione in pressing, ‘Lavoratrici vanno salvate’ | VIDEO

E’ appeso a un filo il futuro delle 350 lavoratrici dello stabilimento bolognese dello storico marchio di lingerie La Perla, il gruppo controllato dal fondo anglo-olandese Tennor di proprietà del finanziere tedesco Lars Windhorst. Dal tavolo al Ministero appena tenutosi, non è arrivata nessuna soluzione alla crisi dell’azienda. Il gruppo tedesco, che ha appena corrisposto gli stipendi di luglio, ha garantito il pagamento di quelli di agosto, dopo un lungo confronto con i rappresentanti sindacali, ma manca ancora un piano di rilancio dell’impresa che la sottosegretaria al Ministero delle Imprese e del Made in Italy, Fausta Bergamotto, ha chiesto di avere sul tavolo entro metà ottobre. Intanto la Regione Emilia-Romagna e il Comune di Bologna vanno in pressing sul Governo e la proprietà. Il sindaco di Bologna, Matteo Lepore, ha voluto anche lanciare, attraverso la nostra emittente, un messaggio di speranza e vicinanza alle lavoratrici de La Perla."Tornero' a trovarle  - promette - e Bologna è al loro fianco".




ALTRE NOTIZIE DI ECONOMIA

ROMAGNA: Alluvione, dalla Camera di Commercio 1,3 milioni per le imprese

La Camera di commercio della Romagna ha approvato due nuove misure a sostegno delle imprese alluvionate nelle province di Forlì-Cesena e Rimini. Le misure, che seguono il bando ‘Resistere’ del 2023,  prevedono uno stanziamento complessivo di 1.331.022 euro a fondo perduto. Uno dei due interventi sarà riservato alle imprese agricole colpite dall’alluvione con l’attivazione di 331.022 euro riservati per prestiti a breve, fino a 12 mesi, con contributo al 5% dell’ammontare del finanziamento e per prestiti di medio/lungo periodo, fino a 60 mesi, con contributo pari al 10%. L’altra misura riguarderà l’attivazione del bando “Crescere 2024” con lo stanziamento di 1 milione di euro destinato a tutte le imprese colpite dall’alluvione. Il contributo massimo erogabile sarà di 5.000 euro per le imprese che non hanno percepito aiuti, mentre l’ammontare sarà di 2.500 euro se si ha già usufruito del contributo nel 2023. Per Carlo Battistini, presidente della Camera di commercio della Romagna, questi due nuovi interventi sono il frutto di un lavoro di confronto e di integrazione che consentirà di raggiungere il maggior numero di imprese in modo mirato. Tutte le informazioni a riguardo sono presenti nel sito della Camera di commercio della Romagna.