7 MAGGIO 2024

16:36

NOTIZIA DI CRONACA

DI

791 visualizzazioni


7 MAGGIO 2024 - 16:36


NOTIZIA DI CRONACA

DI

791 visualizzazioni



BOLOGNA: Addio a Tiziana Del Regno, la poetessa di strada | VIDEO

E’ morta a Formia Tiziana Del Regno, personaggio molto noto a Bologna. La città la ricorda non solo per la vita di strada nella zona universitaria ma anche come poetessa. 

Muore all'età di 47 anni Tiziana Del Regno a Formia investita da un'automobile. Soprannominata “la controlla” per la sua osservazione della vita notturna, non aveva una casa e dormiva  nei dormitori o in strada. Non solo un personaggio per la città di Bologna ma poetessa e abitante della zona universitaria soprattutto, quindi, tra piazza Verdi e Via Zamboni. Distribuiva le sue composizioni poetiche non solo a passanti e studenti ma anche alle attività ristorative della zona che la ricordano con affetto. A ricordarla anche studenti che l’hanno sostenuta nella produzione e stampa di poesie. Ha gravitato per anni in Piazza Verdi. Sarebbe deceduta a Formia, sua città natale, dove era ospite di una struttura religiosa. Le dinamiche dell’incidente sono in fase di accertamento, i carabinieri hanno il compito di verificare se il decesso sia avvenuto prima o dopo l’urto col veicolo




ALTRE NOTIZIE DI CRONACA

RIMINI: Muore dopo una serata in discoteca, disposta l'autopsia

Sarà fatta mercoledì l'autopsia sul corpo di Daniele Di Marino, il professore di biologia molecolare di 42 anni morto sabato sera sul lungomare di Bellaria Igea Marina dopo una serata in un locale sulla spiaggia. La Procura della Repubblica di Rimini ha aperto un fascicolo contro ignoti e probabilmente ancora senza ipotesi di reato in attesa dei risultato autoptici e i test tossicologici. Un atto dovuto anche in seguito alla segnalazione della moglie che si trovava con il professore al momento del malore fatale. Stando alla donna, incinta all'ottavo mese, il marito si è sentito male subito dopo essere uscito dal locale intorno alle 23.30. Sul posto erano intervenuti i carabinieri di Bellaria Igea Marina e il 118 che aveva provato a rianimare il professore per 50 minuti. Il referto del medico del 118 era stato che la morte poteva anche essere compatibile con cause violente. Stando a quanto riferito dalla moglie, Di Marino nel locale aveva ballato, "pogando" in pista e potrebbe in quel caso aver preso degli spintoni al torace e dei colpi alla testa.