27 MAGGIO 2024

18:39

NOTIZIA DI CRONACA

DI

516 visualizzazioni


27 MAGGIO 2024 - 18:39


NOTIZIA DI CRONACA

DI

516 visualizzazioni



BOLOGNA: Accoltella la ex titolare, fermato per tentato omicidio

È stato fermato dai carabinieri per tentato omicidio un uomo cinquantenne, di origine albanese, che questa mattina a Castel San Pietro Terme, nel Bolognese, ha accoltellato la ex datrice di lavoro. L'aggressione si è verificata poco dopo le 10 all'albergo ristorante 'Il Gallo' e sul posto sono intervenuti i carabinieri e il 118. La donna, 66 anni, è stata raggiunta da alcuni fendenti all'addome: trasferita d'urgenza all'Ospedale Maggiore di Bologna è stata sottoposta a un intervento chirurgico e non risulterebbe in pericolo di vita. L'uomo è stato subito accompagnato in caserma dai militari della compagnia di Imola: in base a una prima ricostruzione, le indagini sono state coordinate dalla Procura di Bologna, avrebbe agito per problemi economici legati al rapporto di lavoro che si era interrotto.




ALTRE NOTIZIE DI CRONACA

RIMINI: Generale Garofano, 'l'omicidio di Pierina è stato premeditato'

Quello di Pierina Paganelli "è un omicidio che è stato preparato, ossia premeditato". Lo ha detto questa mattina il generale Luciano Garofano, ex comandante del reparto di investigazioni scientifiche del Ris di Parma e ora consulente della difesa della nuora, dopo un sopralluogo nei garage di via del Ciclamino a Rimini, dove il 3 ottobre 2023 è stata uccisa Pierina Paganelli di 78 anni. "Qui le vie di entrate e di uscita sono tra le più abbondanti. Mi sembra un luogo dove si può entrare e uscire molto rapidamente senza essere intercettati o visti", ha aggiunto il generale. Quindi un posto dove poter programmare di uccidere qualcuno senza essere visti. Garofano accompagnato da Davide Barzan, consulente della difesa di Manuela Bianchi, la nuora di Pierina, questa mattina ha fatto un primo sopralluogo in vista dei test di laboratorio che saranno fatti una volta fissata la data nell'udienza di incidente probatorio davanti al gip del Tribunale di Rimini. "Manuela è intervenuta su una scena che potrebbe rivelare le sue tracce - ha poi detto Garofano - e quindi è giusto tutelarla come parte offesa". Fu la Bianchi infatti a rinvenire la mattina del 4 ottobre il cadavere della 78enne.