19 SETTEMBRE 2023

10:34

NOTIZIA DI CRONACA

DI

1295 visualizzazioni


19 SETTEMBRE 2023 - 10:34


NOTIZIA DI CRONACA

DI

1295 visualizzazioni



TREDOZIO: Prosegue lo sciame sismico, scuola da radere al suolo | VIDEO

Proseguono le scosse di terremoto in Romagna. Anche questa notte c’è stato un intenso sciame sismico che ha interessato la zona dell’appennino al confine con la Toscana, fortunatamente senza grossi danni. A Tredozio molti cittadini hanno passato la notte fuori casa.

Sono circa un centinaio i cittadini di Tredozio che dopo la forte scossa di terremoto dell’alba di lunedì, hanno deciso di trascorrere la notte fuori casa. Chi per paura, chi perché costretto perché la propria casa è inagibile o sta aspettando il via libera dei Vigili del Fuoco. Molte famiglie sono state accolte nel centro allestito dalla protezione civile.  “40 circa erano dentro al palazzetto, 40 nelle casette del campeggio e circa 30 hanno dormito in macchina” spiega la sindaca Simona Vietina.

Anche questa è stata una notte segnata dalla paura per lo sciame sismico. Numerosissime le scosse segnalate dai sismografi, la più grave alle 5.40: “E’ stata una bella scossa, l’ho sentita anche io. Non ha mai smesso, le scosse piccole ci sono state sempre

Il lato positivo è che per il momento non si segnalano nuovi danni. Nel frattempo si sta lavorando per rimettere in funzione gli uffici comunali e la scuola, due degli edifici più danneggiati dal sisma. Le strutture sono inagibili, quindi occorrono soluzioni alternative: “Abbiamo trovato un locale da adibire a sede comunale, in pratica sarebbe l’ex salone del ristorante del centro turistico Le Volte, inoltre stiamo allestendo le tende della protezione civile per la scuola. Ogni tenda ospiterà un’aula quindi già da domani potremmo ricominciate le lezioni

Proprio per la scuola si temono tempi lunghi. Il sopralluogo fatto ieri dai tecnici non ha portato buone notizie. “Hanno consigliato di rifarla nuova, anche perché erano già stati fatti diversi interventi e restava in piedi solo perché legata con delle chiavi – conclude la sindaca - Poi faremo fare altre perizie, però per il momento questo è quello che ci hanno detto gli ingegneri

 




ALTRE NOTIZIE DI CRONACA