20 MARZO 2023

19:51

NOTIZIA DI CRONACA

DI

990 visualizzazioni


20 MARZO 2023 - 19:51


NOTIZIA DI CRONACA

DI

990 visualizzazioni



RIMINI: Tre pusher tennero in ostaggio un 18enne, le condanne sono da record

Sono stati condannati a 12 e 11 anni di reclusione, tre giovani senegalesi per i reati di sequestro di persona ai fini di estorsione. La Corte d'Assise di Rimini, ha condannato i tre giovani, residenti tra Milano e Pavia, precisamente a 12 anni e 4 mesi, il più giovane dei tre imputati, un 19enne senza fissa dimora ma proveniente dal Milanese, a 11 anni e 11 mesi l'amico 24enne, anch'egli senza fissa dimora e a 11 anni e 9 mesi il terzo, di 25 anni residente a Milano. Secondo la Procura che aveva chiesto una condanna a 16 anni per i tre ragazzi, la notte del 22 agosto scorso, a Riccione, tennero in ostaggio un turista 18enne di Busto Arsizio per pochi grammi di stupefacente non pagati. Secondo quanto emerso dalle indagini dei carabinieri di Riccione, che effettuarono gli arresti, il 18enne con degli amici incontrò i tre in piena notte sul lungomare. Il turista, con gli amici, acquistò della droga ma al momento di pagare gli altri si dileguarono. Bloccato dagli spacciatori, il 18enne fu tenuto in ostaggio sotto la minaccia di un coltello in attesa che gli altri tornassero con i soldi per la droga. La difficoltà del 18enne fu notata da una guardia giurata che allertò i carabinieri.




ALTRE NOTIZIE DI CRONACA

BOLOGNA: Occupazione pro Palestina in stazione, 20 identificati

Sono in corso indagini da parte della Digos di Bologna, anche con le immagini dell'impianto di videosorveglianza Polfer, per identificare gli autori della protesta con occupazione del binario 1 della stazione, nella manifestazione per la causa palestinese del tardo pomeriggio di ieri. Al momento, informa la Questura, ne sono stati individuati una ventina, appartenenti all'area antagonista locale: saranno a vario titolo denunciati alla Procura per blocco ferroviario, interruzione di pubblico servizio, imbrattamento e manifestazione non preavvisata. Oltre mille i manifestanti, dice la Questura, che hanno partecipato al corteo non preavvisato, intorno alle 19, diretto verso la stazione. Arrivati in piazza Medaglie d'oro, gli attivisti hanno accelerato, occupando il binario 1. "La grave condotta, penalmente rilevante, non ha sortito danni a persone e cose anche grazie al solerte intervento di personale della Polizia ferroviaria che ha consentito la tempestiva interruzione della circolazione dei treni". L'occupazione del binario, con slogan, striscioni contro Israele e lancio di diversi fumogeni, si è conclusa poco dopo le 20.