26 NOVEMBRE 2023

06:12

NOTIZIA DI CRONACA

DI

2044 visualizzazioni


26 NOVEMBRE 2023 - 06:12


NOTIZIA DI CRONACA

DI

2044 visualizzazioni



FORLIMPOPOLI: Incendio in appartamento, morta una donna | VIDEO

Una donna è morta in seguito ad un incendio divampato in un appartamento in via Diaz a Forlimpopoli, in provincia di Forlì-Cesena. Poco prima delle 17 cinque squadre dei Vigili del fuoco sono intervenute per domare il rogo sviluppato nell'abitazione: sul posto sono giunte squadre della sede centrale provinciale, del distaccamento di Cesena e del distaccamento di Rocca San Casciano, che hanno provveduto a contenere l'incendio. All'interno dello stabile i pompieri hanno trovato il corpo senza vita di una donna. La struttura ha riportato danni ingenti ed è stata dichiarata inagibile. Sul posto anche il personale sanitario e i Carabinieri. Stando a quanto riferito dai media locali a perdere la vita un'anziana signora che sarebbe stata soffocata dal fumo sprigionato dall'incendio. Le fiamme sarebbero scoppiate in un seminterrato e il fumo avrebbe poi avvolto le diverse stanze dell'immobile




ALTRE NOTIZIE DI CRONACA

BOLOGNA: Accoltellamento al centro di accoglienza, fermato 27enne

Un 27enne di origine tunisina è stato fermato dalla polizia per tentato omicidio aggravato. Ieri sera, in un centro di accoglienza in periferia a Bologna, ha accoltellato un 59enne di origine marocchina con il quale, il giorno prima, aveva litigato per denaro. In base a quanto ricostruito dagli agenti della squadra mobile e del commissariato Bolognina-Pontevecchio, il 27enne aveva accusato l'altro di avergli rubato 300 euro e lo aveva raggiunto nella struttura di via Pallavicini per riprendersi la somma sottratta. Il 59enne, entrato in camera insieme a un altro ospite, ha scoperto il 27enne mentre stava forzando il suo armadietto: ha cercato di fermarlo ed è stato colpito con un fendente. Il giovane è scappato mentre una operatrice si è accorta di quanto era accaduto e ha chiamato i soccorsi. Il 59enne, in gravi condizioni, è stato accompagnato all'Ospedale Maggiore dove ha subito un intervento: la prognosi rimane riservata, non risulterebbe in pericolo di vita. Gli agenti si sono messi sulle tracce dell'aggressore individuandolo, grazie alla localizzazione del telefono cellulare, in via Due Madonne: è stato accompagnato in Questura e sottoposto al fermo di indiziato di delitto per tentato omicidio aggravato. Ora è in carcere in attesa dell'udienza di convalida.