27 OTTOBRE 2015

17:58

NOTIZIA DI CRONACA

DI

1268 visualizzazioni


27 OTTOBRE 2015 - 17:58


NOTIZIA DI CRONACA

DI

1268 visualizzazioni



FORLI': Si perde tra i boschi, ritrovato dopo 14 ore

Sono durate tutta la scorsa notte le ricerche di un 30enne di Forlì, che si era smarrito, ferendosi, in una impervia zona boschiva del comune di Premilcuore, sull'Appennino forlivese. Uscito ieri mattina verso le 7 per una lunga passeggiata, attorno alle 19 di sera l'uomo ha inviato un messaggio sul cellulare alla fidanzata dicendo che non riusciva più a proseguire e che si era perso. I soccorritori hanno dapprima individuato l'auto del giovane. Poco dopo una squadra del soccorso alpino è riuscita a sentire le urla e i lamenti del disperso. Le ricerche si sono quindi concentrate nella direzione della voce, e dopo circa mezz'ora, intorno alle 23.30, l'uomo è stato raggiunto. Il 30enne, ferito con diversi traumi e infreddolito, si trovava su un versante ripido e impervio che scende verso un corso d'acqua, ed era riuscito a fermarsi fortunatamente proprio su un ciglio, poco sopra un salto nel vuoto di circa 20 metri. I tecnici del soccorso alpino, con estrema difficoltà, hanno recuperato e trasportato il ferito. Alle 4 di questa notte è stato consegnato ai sanitari dell'ambulanza del 118 arrivata sul posto, quindi trasportato all'ospedale di Forlì.




ALTRE NOTIZIE DI CRONACA

BOLOGNA: Accoltellamento al centro di accoglienza, fermato 27enne

Un 27enne di origine tunisina è stato fermato dalla polizia per tentato omicidio aggravato. Ieri sera, in un centro di accoglienza in periferia a Bologna, ha accoltellato un 59enne di origine marocchina con il quale, il giorno prima, aveva litigato per denaro. In base a quanto ricostruito dagli agenti della squadra mobile e del commissariato Bolognina-Pontevecchio, il 27enne aveva accusato l'altro di avergli rubato 300 euro e lo aveva raggiunto nella struttura di via Pallavicini per riprendersi la somma sottratta. Il 59enne, entrato in camera insieme a un altro ospite, ha scoperto il 27enne mentre stava forzando il suo armadietto: ha cercato di fermarlo ed è stato colpito con un fendente. Il giovane è scappato mentre una operatrice si è accorta di quanto era accaduto e ha chiamato i soccorsi. Il 59enne, in gravi condizioni, è stato accompagnato all'Ospedale Maggiore dove ha subito un intervento: la prognosi rimane riservata, non risulterebbe in pericolo di vita. Gli agenti si sono messi sulle tracce dell'aggressore individuandolo, grazie alla localizzazione del telefono cellulare, in via Due Madonne: è stato accompagnato in Questura e sottoposto al fermo di indiziato di delitto per tentato omicidio aggravato. Ora è in carcere in attesa dell'udienza di convalida.