Bologna

Thumbnail BOLOGNA: Omicidio in via Ferrarese, arrestato 38enne, "Motivi passionali"

BOLOGNA: Omicidio in via Ferrarese, arrestato 38enne, "Motivi passionali"

CRONACA - Nella tarda serata di ieri, in un’operazione coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bologna, sotto la direzione del Sostituto Procuratore Michele Martorelli, la Squadra Mobile ha arrestato un cittadino ucraino di 38 anni, con precedenti penali, sospettato di un brutale omicidio. La vittima, un connazionale di 40 anni, è stata trovata senza vita in un appartamento di via Ferrarese. Il corpo, riverso su una sedia, presentava diverse ferite sul corpo e alla testa. Trasportato d’urgenza all’ospedale Maggiore, è stato sottoposto a un intervento chirurgico per un grave trauma addominale che ha reso necessaria l'asportazione della milza, oltre a trattare una frattura cranica. Nonostante gli sforzi dei medici, l'uomo è deceduto nella tarda mattinata del 15 giugno. Durante la perquisizione dell'appartamento, la Polizia Scientifica ha rilevato impronte latenti attribuite al sospettato. La presenza di telecamere di sorveglianza ha fornito ulteriori prove: i filmati mostrano l'uomo mentre entra nell’edificio armato di un oggetto contundente e ne esce poco dopo con tracce di sangue sul braccio. Le prove raccolte hanno permesso al Pubblico Ministero di emettere un provvedimento di fermo per omicidio. Il sospettato è stato rintracciato nella zona Pilastro a bordo di un veicolo a lui intestato. Dopo le dovute perquisizioni, è stato condotto in Questura, dove è stato interrogato e successivamente trasferito alla casa circondariale locale. Secondo le indagini, il movente dell’omicidio sarebbe da ricondurre a motivi passionali.

Thumbnail EMILIA-ROMAGNA: Buonguerrieri,“Pronti a scegliere il nuovo presidente della Regione” | VIDEO

EMILIA-ROMAGNA: Buonguerrieri,“Pronti a scegliere il nuovo presidente della Regione” | VIDEO

Anche per il centrodestra è arrivato il momento di scegliere il candidato alle elezioni regionali.  Mancano poche settimane all’addio di Bonaccini, che a fine mese lascerà la guida della regione Emilia-Romagna per approdare al parlamento europeo. Si apre ora la corsa alla successione, visto che le elezioni si potrebbero tenere già in autunno. Nessun candidato ufficiale per il momento anche se, per il centrodestra, sarà sicuramente Fratelli d’Italia a condurre le danze, visto il risultato delle elezioni europee. INTERVISTA NEL VIDEO

Thumbnail EMILIA.ROMAGNA: Oggi sciopero dei treni, disagi in vista

EMILIA.ROMAGNA: Oggi sciopero dei treni, disagi in vista

Disagi in vista per chi viaggia domenica e nelle prime ore di lunedì per uno sciopero nazionale del personale mobile delle società di Trenitalia, Trenitalia Tper. Lo sciopero in Trenitalia è stato proclamato dalla sigla sindacale autonoma Assemblea nazionale pdm/pdb (personale di macchina e personale di bordo) dalle ore 3 di domenica 16, alle ore 2 di lunedì 17 giugno. "Lo sciopero nazionale potrà avere ripercussioni sulla circolazione ferroviaria e comportare possibili cancellazioni totali e parziali di Frecce, Intercity, treni del Regionale di Trenitalia e di Trenitalia Tper", avverte Trenitalia, sottolineando che gli effetti, in termini di cancellazioni e ritardi, "potranno verificarsi anche prima e protrarsi oltre l'orario di termine dello sciopero". La società invita tutti i passeggeri a informarsi prima di recarsi in stazione e, ove possibile, a riprogrammare il viaggio. Anche il personale dei treni regionali di Trenord a Milano e in Lombardia si fermerà nelle stesse ore, dopo uno stop proclamato da Uiltrasporti e Orsa ferrovie. Nelle stesse ore incrocerà le braccia anche il personale di bordo del trasporto ferroviario regionale della Campania. I sindacati regionali di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Ferrovieri, Fast e Orsa hanno proclamato lo sciopero di 23 ore per "rivendicare migliori condizioni lavorative" per il Personale Equipaggi Trenitalia Dbr Campania.


TUTTE LE NOTIZIE DI BOLOGNA