29 MAGGIO 2024

13:43

NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

228 visualizzazioni


29 MAGGIO 2024 - 13:43


NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

228 visualizzazioni



ROMAGNA: Indagine sull’informazione, la tv rimane al primo posto

La Camera di commercio della Romagna ha presentato i risultati della prima rilevazione dell’Osservatorio sul rapporto tra romagnoli e l’informazione. L’indagine, affidata all’Istituto Piepoli, è stata realizzata con interviste a un campione rappresentativo della popolazione residente nelle province di Forlì-Cesena e Rimini, femmine e maschi dai 18 anni in su, segmentato per sesso, età e provincia di residenza. I romagnoli si informano regolarmente e l’84% dichiara di farlo tutti i giorni, percentuale molto più alta della media nazionale. La percentuale sale all’87% per le donne, mentre per gli uomini è l’81%. I canali tradizionali (TV e giornali), sono quelli consultati principalmente per reperire le informazioni nel 44% dei casi mentre il 39% dichiara di consultare allo stesso modo i canali tradizionali e digitali. Le informazioni e le notizie divulgate sui media tradizionali sono ritenute più corrette e attendibili dal 65% degli intervistati.  La principale fonte informativa è ancora la TV, con il 77% delle preferenze. Internet è al secondo posto con il 35%, giornali e riviste sono al 26%, le radio al 7% e il passaparola di parenti o amici al 4%. Per quanto riguarda le fonti onlinela metà degli intervistati usa i motori di ricerca per reperire informazioni e notizie, mentre il 41% lo fa attraverso i social media, con una netta differenza tra donne (34%) e uomini (50%). Chi usa i social media per la ricerca di notizie e informazioni preferisce Facebook, usato dal 65%, prevalentemente nella fascia di età 35-44 anni e più dalle donne che dagli uomini. Rispetto alla disinformazione, il 50% degli intervistati non ha mai creduto a una fake news e il 47% ritiene che siano più presenti sui canali digitali. L’intelligenza artificiale è conosciuta, almeno per sentito dire, per l’85% dei partecipanti, ma solo il 17% pensa che migliorerà la qualità dell’informazione mentre il 47% ritiene che potrebbe peggiorarla e il 36% che non avrà nessun effetto in termini di qualità.

 




ALTRE NOTIZIE DI ATTUALITÀ

FAENZA: ‘Biciclette verso il Tour de France’, grande mostra a Palazzo del Podestà | FOTO

Dopo l’apertura di sabato 8 giugno, ieri sera si è celebrata l'inaugurazione ufficiale di ‘Faenza, Faïence, biciclette verso il Tour de France’, la mostra a Palazzo del Podestà che porta in esposizione le bici dei campioni del ciclismo romagnolo, le loro maglie e tanto altro materiale inedito. L’iniziativa che sta già raccogliendo grande successo di pubblico è stata organizzata per accogliere lo storico passaggio della seconda tappa in Italia della 111esima edizione del Tour de France che attraverserà la città e il cuore di Faenza domenica 30 giugno. All'evento, condotto dal giornalista Maurizio Marchesi, hanno preso parte il sindaco di Faenza Massimo Isola, le assessore allo sport Martina Laghi e al turismo Simona Sangiorgi che hanno ideato e curato in prima persona la mostra, l'assessore regionale Andrea Corsini, il sottosegretario alla presidenza regionale Giammaria Manghi, il noto giornalista sportivo Beppe Conti e i tanti noti e affermati campioni faentini di ieri e di oggi, a testimonianza del protagonismo di Faenza e della Romagna nella storia del ciclismo. In esposizione anche una selezione di ‘due ruote’, proveniente dalla collezione privata di Vincenzo Collina, legate al mondo del lavoro e quelle usate nel periodo tra i due conflitti bellici assieme agli elaborati delle scuole dell'infanzia sul tema della bicicletta. L'allestimento della mostra è stato curato dall'artista Oscar Dominguez. Palazzo del Podestà però non sarà solo sede della mostra statica. Fino al 7 luglio, il Salone dell’Arengo ospiterà anche diversi eventi: presentazione di libri, proiezioni di docufilm e momenti di approfondimento, tutti legati dal tema delle biciclette. Il primo appuntamento è in programma lunedì prossimo 17 giugno alle ore 18 con la presentazione del libro ‘Chiedimi chi era Pantani’ (Ed. Rcs Mediagroup) di Francesco Ceniti che dialogherà con la giornalista Alessandra Giardini. Questi gli orari di apertura del Palazzo del Podestà: dal lunedì al venerdì, dalle 17.30 alle 20; sabato e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 20. Domenica 30 giugno, giorno del passaggio del Tour de France, dalle 9 alle 12. La mostra potrà essere visitata anche dalle scolaresche e dai gruppi dei centri estivi (prenotazione obbligatoria all’indirizzo mail eventi@romagnafaentina.it), nella fascia oraria 9-12, martedì 18, venerdì 21 e mercoledì 26 giugno.