29 MAGGIO 2024

13:12

NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

446 visualizzazioni


29 MAGGIO 2024 - 13:12


NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

446 visualizzazioni



RIMINI: Approvato l'ampliamento del quartiere fieristico | VIDEO

Il Consiglio Comunale di Rimini ha segnato una svolta storica per la città approvando l'accordo territoriale per l'ampliamento del polo fieristico riminese. Con un ampio consenso di 22 voti favorevoli, 4 astensioni e nessun voto contrario, la proposta è stata accolta con entusiasmo, sottolineando l'importanza strategica di questa infrastruttura per la crescita economica e sociale del territorio.

L'accordo, che sostituisce e integra il precedente sottoscritto con la Provincia di Rimini nell'agosto 2020, permette alla società Italian Exhibition Group (IEG) di espandere gli spazi espositivi del quartiere fieristico di ulteriori 26.000 metri quadrati, aggiungendosi ai già esistenti 166.000 metri quadrati. Questo ampliamento non solo risponde alla crescente domanda di manifestazioni fieristiche, ma introduce nuove funzioni ricreative e di spettacolo, con la possibilità di organizzare eventi anche all'aperto.

Uno degli elementi più innovativi del progetto è la realizzazione di una nuova arena circolare, una cupola con una capienza stimata di 20.000 persone. Questa struttura polivalente consentirà di ospitare una vasta gamma di eventi, dalle fiere internazionali ai concerti, dalle conferenze ai grandi spettacoli, consolidando Rimini come centro nevralgico per eventi di rilievo.

L'ampliamento del polo fieristico riminese rappresenta una leva fondamentale per lo sviluppo economico della città e dell'intera regione. Le fiere sono catalizzatori di affari e innovazione, attraggono investimenti, favoriscono il turismo e creano opportunità di lavoro. L'incremento degli spazi espositivi e la nuova arena circolare sono destinati a potenziare l'attrattività internazionale di Rimini, rafforzando il suo ruolo nel panorama fieristico globale.

Miglioramenti Infrastrutturali e Ambientali

L'accordo territoriale tiene in grande considerazione il contesto urbano e le esigenze dei residenti. Gli ampliamenti previsti saranno accompagnati da significativi miglioramenti nell'accessibilità e nella viabilità della zona fieristica. Tra i progetti in fase di valutazione vi sono il prolungamento del Metromare, una variante della Statale 16 e la realizzazione di un nuovo casello autostradale in prossimità della Fiera, in collaborazione con Autostrade e Regione.

Un altro aspetto cruciale è l'incremento delle dotazioni di parcheggi, essenziale per gestire l'afflusso di visitatori e garantire una viabilità sostenibile. Questi interventi infrastrutturali sono pensati per integrare armoniosamente l'espansione fieristica nel tessuto urbano, minimizzando l'impatto ambientale e migliorando la qualità della vita dei cittadini.

Oltre all'accordo territoriale, il Consiglio Comunale ha approvato con 22 voti favorevoli, 1 contrario e 3 astensioni, il nulla osta al rilascio del permesso di costruire convenzionato in deroga. Questo consentirà a IEG di procedere rapidamente con un primo ampliamento mediante la realizzazione di padiglioni temporanei, operativi già a partire dall'autunno.

La seduta ha visto anche l'approvazione della conferma al documento unitario 2023 e del protocollo di intesa per la costituzione del gruppo industriale Tpl in Emilia Romagna, con 17 voti favorevoli, 2 contrari e 8 astenuti. Queste deliberazioni testimoniano una visione comune di sviluppo e innovazione che permea le scelte strategiche del Consiglio Comunale.

L'ampliamento del polo fieristico riminese non è solo un investimento in infrastrutture, ma una scommessa sul futuro di Rimini e della sua comunità. Questo progetto ambizioso aprirà nuove prospettive, consolidando la città come un punto di riferimento per eventi di scala internazionale. L'impegno del Consiglio Comunale e la partecipazione attiva di tutti gli attori coinvolti saranno determinanti per trasformare questa visione in una realtà prospera e sostenibile. Rimini è pronta a raccogliere questa sfida, proiettandosi verso un futuro di crescita e innovazione.




ALTRE NOTIZIE DI ATTUALITÀ

FAENZA: ‘Biciclette verso il Tour de France’, grande mostra a Palazzo del Podestà | FOTO

Dopo l’apertura di sabato 8 giugno, ieri sera si è celebrata l'inaugurazione ufficiale di ‘Faenza, Faïence, biciclette verso il Tour de France’, la mostra a Palazzo del Podestà che porta in esposizione le bici dei campioni del ciclismo romagnolo, le loro maglie e tanto altro materiale inedito. L’iniziativa che sta già raccogliendo grande successo di pubblico è stata organizzata per accogliere lo storico passaggio della seconda tappa in Italia della 111esima edizione del Tour de France che attraverserà la città e il cuore di Faenza domenica 30 giugno. All'evento, condotto dal giornalista Maurizio Marchesi, hanno preso parte il sindaco di Faenza Massimo Isola, le assessore allo sport Martina Laghi e al turismo Simona Sangiorgi che hanno ideato e curato in prima persona la mostra, l'assessore regionale Andrea Corsini, il sottosegretario alla presidenza regionale Giammaria Manghi, il noto giornalista sportivo Beppe Conti e i tanti noti e affermati campioni faentini di ieri e di oggi, a testimonianza del protagonismo di Faenza e della Romagna nella storia del ciclismo. In esposizione anche una selezione di ‘due ruote’, proveniente dalla collezione privata di Vincenzo Collina, legate al mondo del lavoro e quelle usate nel periodo tra i due conflitti bellici assieme agli elaborati delle scuole dell'infanzia sul tema della bicicletta. L'allestimento della mostra è stato curato dall'artista Oscar Dominguez. Palazzo del Podestà però non sarà solo sede della mostra statica. Fino al 7 luglio, il Salone dell’Arengo ospiterà anche diversi eventi: presentazione di libri, proiezioni di docufilm e momenti di approfondimento, tutti legati dal tema delle biciclette. Il primo appuntamento è in programma lunedì prossimo 17 giugno alle ore 18 con la presentazione del libro ‘Chiedimi chi era Pantani’ (Ed. Rcs Mediagroup) di Francesco Ceniti che dialogherà con la giornalista Alessandra Giardini. Questi gli orari di apertura del Palazzo del Podestà: dal lunedì al venerdì, dalle 17.30 alle 20; sabato e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 20. Domenica 30 giugno, giorno del passaggio del Tour de France, dalle 9 alle 12. La mostra potrà essere visitata anche dalle scolaresche e dai gruppi dei centri estivi (prenotazione obbligatoria all’indirizzo mail eventi@romagnafaentina.it), nella fascia oraria 9-12, martedì 18, venerdì 21 e mercoledì 26 giugno.