29 MAGGIO 2024

13:37

NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

403 visualizzazioni


29 MAGGIO 2024 - 13:37


NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

403 visualizzazioni



BOLOGNA: Il Comune espone la bandiera palestinese | FOTO

Il Comune di Bologna ha deciso di esporre la bandiera della Palestina. "Come sindaco di un Comune storicamente schierato per la Pace la non violenza e la salvaguardia dei diritti umani - dice il sindaco Matteo Lepore - è per me doveroso prendere posizione così come agire per garantire la maggiore coesione sociale possibile nella nostra città. Per questo esporremo a Palazzo D'Accursio, accanto allo striscione per il cessate il fuoco, la bandiera della Palestina. Prendiamo parte in favore delle vittime e dei diritti umani, ancora una volta quindi. Non possiamo e non vogliamo restare in silenzio, perché restare in silenzio di fronte a questa violenza vuol dire accettarla. L'attuale Governo israeliano deve fermarsi e riaprire il fronte del dialogo. Quando questo avverrà e sarà ripristinato pienamente il diritto internazionale, esporremo accanto alla bandiera palestinese anche quella israeliana", sottolinea il primo cittadino. "Perché per aprire alla possibilità di nuovo di avere due Stati, come in tanti spesso affermiamo, occorre avere anche due popoli e questo per quello che i palestinesi stanno subendo rischia di non potere più accadere. Sin dal primo momento, Bologna ha voluto esprimere con forza il suo impegno per la costruzione di un percorso di pace in Palestina, a partire dalla richiesta di un immediato cessate il fuoco. Non solo non si sono fermate le bombe, ma l'escalation militare israeliana di questi giorni ha portato ad una ulteriore strage di civili inermi, molti dei quali bambini. Ogni limite è stato superato così come denunciato dalle principali istituzioni internazionali, Nazioni Unite e Europa compresa. Dobbiamo evitare – conclude - che il confronto su una questione così importante possa assumere ulteriori forme violente e aprire nuovi spazi democratici di partecipazione, anche per questo motivo come Comune decidiamo di fare un ulteriore passo in avanti mettendo a disposizione spazi comunali per ospitare questa discussione e manifestare in modo non violento". A tutti gli israeliani e alle persone di religione ebraica "che vivono e studiano nella nostra città va la nostra vicinanza e solidarietà, perché sappiamo che loro stessi stanno subendo una situazione grave e molti di loro non condividono le scelte del governo israeliano". 




ALTRE NOTIZIE DI ATTUALITÀ

FAENZA: ‘Biciclette verso il Tour de France’, grande mostra a Palazzo del Podestà | FOTO

Dopo l’apertura di sabato 8 giugno, ieri sera si è celebrata l'inaugurazione ufficiale di ‘Faenza, Faïence, biciclette verso il Tour de France’, la mostra a Palazzo del Podestà che porta in esposizione le bici dei campioni del ciclismo romagnolo, le loro maglie e tanto altro materiale inedito. L’iniziativa che sta già raccogliendo grande successo di pubblico è stata organizzata per accogliere lo storico passaggio della seconda tappa in Italia della 111esima edizione del Tour de France che attraverserà la città e il cuore di Faenza domenica 30 giugno. All'evento, condotto dal giornalista Maurizio Marchesi, hanno preso parte il sindaco di Faenza Massimo Isola, le assessore allo sport Martina Laghi e al turismo Simona Sangiorgi che hanno ideato e curato in prima persona la mostra, l'assessore regionale Andrea Corsini, il sottosegretario alla presidenza regionale Giammaria Manghi, il noto giornalista sportivo Beppe Conti e i tanti noti e affermati campioni faentini di ieri e di oggi, a testimonianza del protagonismo di Faenza e della Romagna nella storia del ciclismo. In esposizione anche una selezione di ‘due ruote’, proveniente dalla collezione privata di Vincenzo Collina, legate al mondo del lavoro e quelle usate nel periodo tra i due conflitti bellici assieme agli elaborati delle scuole dell'infanzia sul tema della bicicletta. L'allestimento della mostra è stato curato dall'artista Oscar Dominguez. Palazzo del Podestà però non sarà solo sede della mostra statica. Fino al 7 luglio, il Salone dell’Arengo ospiterà anche diversi eventi: presentazione di libri, proiezioni di docufilm e momenti di approfondimento, tutti legati dal tema delle biciclette. Il primo appuntamento è in programma lunedì prossimo 17 giugno alle ore 18 con la presentazione del libro ‘Chiedimi chi era Pantani’ (Ed. Rcs Mediagroup) di Francesco Ceniti che dialogherà con la giornalista Alessandra Giardini. Questi gli orari di apertura del Palazzo del Podestà: dal lunedì al venerdì, dalle 17.30 alle 20; sabato e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 20. Domenica 30 giugno, giorno del passaggio del Tour de France, dalle 9 alle 12. La mostra potrà essere visitata anche dalle scolaresche e dai gruppi dei centri estivi (prenotazione obbligatoria all’indirizzo mail eventi@romagnafaentina.it), nella fascia oraria 9-12, martedì 18, venerdì 21 e mercoledì 26 giugno.