22 MAGGIO 2024

16:16

NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

435 visualizzazioni


22 MAGGIO 2024 - 16:16


NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

435 visualizzazioni



RIMINI: Bivacchi alla Nuova questura, Comune promette una svolta | VIDEO

Sembra prossimo a una svolta il futuro dell’ex Nuova questura di Rimini. Comune e privati sono vicini a una accordo. Intanto l’area giace nel degrado, come dimostrano le immagini raccolte dalle nostre telecamere.

 

 

Non si contano più gli anni in cui la cosiddetta Nuova questura di Rimini di via Bassi, mai entrata in funzione, li ha trascorsi nel degrado. Facciamo una visita all’area, un grosso buco nero alle porte del centro e non lontano dal mare. Un maxi complesso in cui bivaccano persone senza fissa dimora. Da dentro a fuori è un via vai continuo di persone.

Due persone con lo zaino e escono dal lato nord confondendosi con l’erba alta del parcheggio. Un giovane esce dal lato est approfittando di uno squarcio nella vetrata. Dall’interno dell’edificio, i vicini sentono costantemente rumori.

I rifiuti sono sparsi qua e là, conferiti anche da chi ha deciso di utilizzare l’area come discarica abusiva. I residenti della zona attraversano tutti i giorno il vasto complesso abbandonato dalle facciate cosparse di scritte: divieto di accesso, pericolo di crollo.

Negli ultimi mesi si è consumato un duro scontro tra la società Asi, che ha di recente acquistato il manufatto, e l’amministrazione comunale che non ha gradito il progetto dei privati, in particolare l’ipotesi di un supermercato. Ma da Palazzo Garampi si parla di una svolta vicina. La riappacificazione con Asi sembra essere giunta a una proposta progettuale che soddisfa entrambe le parti e che contempla l’abbattimento dell’ecomostro e il ricorso ad aree verdi e parcheggi, anche al servizio del nuovo stadio Romeo Neri.




ALTRE NOTIZIE DI ATTUALITÀ

ROMAGNA: Allerta gialla per temporali dalla mezzanotte di sabato alla mezzanotte di domenica

Dalla mezzanotte di oggi, sabato 22 giugno, alla mezzanotte di domani, domenica 23, sarà attiva l’allerta meteo, per temporali, emessa dall’Agenzia regionale di protezione civile e da Arpae Emilia-Romagna. L’allerta è gialla. L’allerta completa si può consultare sul portale Allerta meteo Emilia-Romagna e anche attraverso (@AllertaMeteoRER); sul portale sono presenti anche molti altri materiali di approfondimento, tra i quali le indicazioni su cosa fare prima, durante e dopo l’allerta. Nella giornata di domenica 23 giugno sono previste precipitazioni irregolari a carattere di rovescio o temporale, che a più riprese tenderanno ad interessare tutto il territorio regionale. Si prevede che i fenomeni, che potranno risultare anche di forte intensità con possibili effetti e danni associati, coinvolgano le pianure romagnole nel corso della sera-notte.  Si raccomanda di mettere in atto le opportune misure di autoprotezione, fra le quali, in questo caso: prestare attenzione alle strade eventualmente allagate e non accedere ai sottopassi nel caso li si trovi allagati; fissare gli oggetti sensibili agli effetti della pioggia, della grandine e del vento o suscettibili di essere danneggiati.