28 MARZO 2023

06:32

NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

883 visualizzazioni


28 MARZO 2023 - 06:32


NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

883 visualizzazioni



ROMAGNA: “I Borghi più belli d’Italia”, conferito il riconoscimento a Bagno di Romagna | VIDEO

Si è svolta a Bagno di Romagna la cerimonia in cui è stato ufficializzato l’ingresso del borgo termale nel circuito de “I Borghi più belli d’Italia”.

Tante le autorità presenti a questo avvenimento, il Prefetto della Provincia di Forlì-Cesena Antonio Corona, il Tenente Colonnello dei Carabinieri della Compagnia di Cesena Sabato Simonetti, l’onorevole Marco Croatti, l’Assessore alla cultura della Regione Emilia-Romagna Mauro Felicori, numerosi Sindaci dei Comuni emiliano romagnoli già facenti parte del circuito, Luca Albertazzi Sindaco di Dozza, Riccardo Francone Sindaco di Bagnara di Romagna (RA), Lorenzo Grilli Sindaco di Montegridolfo (RN), Francesco Mariani Sindaco di Compiano, Daniele Morelli Sindaco di San Giovanni in Marignano (RN), Giuseppe Meraviglia Assessore di Monteghiarugolo (PR), Fiorello Primi Presidente nazionale de I Borghi più Belli d’Italia e Mauro Guerra coordinatore regionale del circuito, Chiara Astolfi direttrice di Visit Romagna, Matteo Gaggi Responsabile del Turismo dell’Unione Valle Savio, la compagnia dei Vigili del Fuoco di San Piero in Bagno.

Dopo una sfilata nel borgo accompagnata dalla Banda comunale Santa Cecilia, la cerimonia si è svolta alla presenza di tanti cittadini, di una folta delegazione degli studenti della sezione locale del Liceo scientifico A. Righi di Cesena e della Scuola primaria di secondo grado, i membri dell’Associazione di Protezione civile Alto Savio, la Pro-Loco di Bagno di Romagna ed il gruppo locale della Crocina.

A fare gli onori di casa il Sindaco Marco Baccini e l’Assessore al Turismo Francesco Ricci, che hanno espresso la soddisfazione dell’Amministrazione comunale e della Comunità nel ricevere il prestigioso riconoscimento, che conferma il valore del borgo di Bagno di Romagna nel settore della ricettività turistica ma anche quale luogo della qualità di una vita autentica e sana, immersa nelle tradizioni tipiche e in un ambiente unico ed esclusivo.

L’Assessore regionale Felicori ha espresso l’importanza a livello regionale di questo riconoscimento, stimolando la comunità e l’Amministrazione a continuare nel percorso tracciato.

La cerimonia è terminata con la consegna ufficiale della Bandiera del circuito da parte del Presidente Fiorello Primi all’Amministrazione comunale.




ALTRE NOTIZIE DI ATTUALITÀ

RIMINI: Bugie social, Sindaco pronto a querelare gli "haters dell'Adriatico"

Prima il ringraziamento "a tutte le persone che amano il nostro mare e non hanno timore di spendersi in prima persona per difenderlo dai poveretti che non vale la pena neanche definire troll o haters: cretini e poveretti è più che sufficiente", poi l'assicurazione che l'Amministrazione comunale, "oltre al ringraziamento, affiancherà in ogni caso azione legale nei confronti di chi non si ferma all'opinione seppur meschina ma propaga informazioni false sulla salute dell'Adriatico". Così il sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad interviene, in una lettera aperta, sui post pubblicati sui social che denigrano il mare dell'Emilia-Romagna. "Nei giorni scorsi - osserva - ho già attivato gli uffici per definire una causa civile contro una pagina Facebook, ovviamente originata in un'altra regione affacciata sul mare, che vaneggiava di problemi ovviamente inesistenti. Bugie insomma che però come tali meritano di finire davanti a un giudice per un giudizio sulla veridicità degli stessi. Causa civile naturalmente. Ogni euro di risarcimento che dovesse arrivare - argomenta - sarà speso per la promozione del nostro oro blu, così amato da tutti". Con la missiva Sadegholvaad coglie l'occasione "per ringraziare pubblicamente i tantissimi romagnoli, compresi gli operatori balneari, e gli altrettanto numerosi ospiti che in queste settimane esaltano e difendono il nostro mare dagli ormai decennali ed estivi attacchi social. Fenomeno apparso dall'alba dell'era di Facebook alimentato da cretini, spesso esclusivamente tali, a volte con il sospetto del 'sicariato per conto terzi'. È tipico dei frustrati o dei prezzolati - prosegue il primo cittadino riminese - mirare al bersaglio grosso e famoso: la dinamica è più o meno la stessa che vediamo in molti altri campi. Ma - conclude - la cosa fantastica è registrare la sempre più crescente reazione opposta e nei numeri superiore".