23 DICEMBRE 2023

13:13

NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

843 visualizzazioni


23 DICEMBRE 2023 - 13:13


NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

843 visualizzazioni



RIMINI: Turismo accessibile, arriva la spiaggia con servizi ad hoc

Una spiaggia inclusiva e accessibile a tutti, senza barriere, dotata di servizi che consentano a chiunque di godere del mare. Con questa finalità la Giunta comunale di Rimini ha approvato il progetto esecutivo ‘Rimini spiaggia libera tutti – lotto 2’ che doterà il litorale di spazi e strumenti per persone con disabilità per un turismo accessibile.

Il progetto si sviluppa su due direttrici. Da una parte prevede la formazione del personale ricettivo e tirocini per i giovani nei servizi turistici. Dall’altra, il Comune intende lavorare sull’abbattimento delle barriere e di tutte le difficoltà di accesso ai servizi “al fine di trasformare la destinazione turistica da destinazione che offre servizi per l’inclusione a destinazione inclusiva”, come spiegano dal Municipio.

Nello specifico, in una porzione della spiaggia libera di piazzale Boscovich è prevista l’installazione di nuove attrezzature tra pedane, gazebo, cabine, servizi igienici e docce-spogliatoio con relativa segnaletica e simboli Arasaac per le persone con disabilità sensoriali e disturbi dello spettro autistico.

Inoltre saranno messe a disposizione degli utenti con disabilità motorie delle carrozzine che gli permetteranno di immergersi in mare, oltre a piazzole con ombrellone raggiungibili con delle rampe.

Il progetto ha ottenuto un finanziamento di 150 mila euro dalla Regione, a cui il Comune – per il lotto 2 - ha aggiunto ulteriori 430 mila euro, che andrà a gara pubblica nel mese di gennaio 2024.

 




ALTRE NOTIZIE DI ATTUALITÀ

FORLI’: Trasporti, Start Romagna, lavori per oltre 3 milioni

Secondo i dati preconsuntivi 2023 Start Romagna nel bacino di Forlì-Cesena ha operato con i propri mezzi di trasporto pubblico oltre nove milioni e 222mila chilometri, con oltre 18 milioni e 576 mila passeggeri trasportati. E' quanto illustrato dal presidente di Start, Roberto Sacchetti, durante la cerimonia d'inaugurazione a Forlì della nuova sede dell'azienda, nel Palazzo SME, al termine di lavori di straordinaria manutenzione costati oltre 510mila euro e durati diversi mesi. Annunciato che prima dell'estate verrà pubblicata la gara d'appalto per la costruzione di una stazione di rifornimento di metano, da realizzarsi nel deposito dei bus di via Pandolfa, con un costo che si avvicina al milione e mezzo di euro, mentre è in corso di completamento il bando per la realizzazione, nel medesimo deposito, dell'impianto di ricarica dei bus elettrici, anch'esso con un costo che supera il milione di euro. Sul versante della flotta dei mezzi Sacchetti ha sottolineato l'eliminazione dei bus Euro 3 che a fine 2024 non saranno più in servizio, sostituiti da mezzi ecologici alimentati a metano. Fra fine anno e l'inizio del 2025 arriveranno a Forlì i primi 8 mezzi elettrici da otto metri. In arrivo 10 mezzi Scania Irizar a metano liquido 12 metri e 6 Crossway a metano gassoso, 12 mt, per i servizi extraurbani nel territorio provinciale. Tutti sono dotati di sistemi di videosorveglianza di nuova generazione in contatto con le forze dell'ordine, grazie al sistema panic button, a tutela della sicurezza di autisti e viaggiatori.