25 LUGLIO 2019

11:33

NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

649 visualizzazioni


25 LUGLIO 2019 - 11:33


NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

649 visualizzazioni



ROMA: Incontro tra ex dipendenti di Mercatone Uno, sindacati e Mise su crisi e bando di vendita

Il 31 luglio il Ministero dello sviluppo economico incontrerà sindacati e amministratori straordinari per parlare in modo chiaro e risolutivo della crisi di Mercatone Uno. Sul tavolo il futuro della vertenza e degli ex dipendenti, con l'attivazione di un tavolo permanente anche per parlare di ammortizzatori sociali. Al centro delle richieste di chiarimento c'è anche il bando per la vendita, pubblicato senza informare le sigle sindacali di categoria e con scadenza al 31 ottobre. Entro fine anno invece bisognerà chiudere le operazioni di cessione.

La data è stata proposta dopo che ieri pomeriggio la responsabile della struttura per la crisi di impresa Chiara Cherubini ha incontrato una delegazione di lavoratori e lavoratrici, in mobilitazione sotto la sede del ministero di via Molise a Roma. La Fisascat-Cisl parla di rischio «emergenza reddituale» per i 1860 lavoratori coinvolti.




ALTRE NOTIZIE DI ATTUALITÀ

RIMINI: Bugie social, Sindaco pronto a querelare gli "haters dell'Adriatico"

Prima il ringraziamento "a tutte le persone che amano il nostro mare e non hanno timore di spendersi in prima persona per difenderlo dai poveretti che non vale la pena neanche definire troll o haters: cretini e poveretti è più che sufficiente", poi l'assicurazione che l'Amministrazione comunale, "oltre al ringraziamento, affiancherà in ogni caso azione legale nei confronti di chi non si ferma all'opinione seppur meschina ma propaga informazioni false sulla salute dell'Adriatico". Così il sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad interviene, in una lettera aperta, sui post pubblicati sui social che denigrano il mare dell'Emilia-Romagna. "Nei giorni scorsi - osserva - ho già attivato gli uffici per definire una causa civile contro una pagina Facebook, ovviamente originata in un'altra regione affacciata sul mare, che vaneggiava di problemi ovviamente inesistenti. Bugie insomma che però come tali meritano di finire davanti a un giudice per un giudizio sulla veridicità degli stessi. Causa civile naturalmente. Ogni euro di risarcimento che dovesse arrivare - argomenta - sarà speso per la promozione del nostro oro blu, così amato da tutti". Con la missiva Sadegholvaad coglie l'occasione "per ringraziare pubblicamente i tantissimi romagnoli, compresi gli operatori balneari, e gli altrettanto numerosi ospiti che in queste settimane esaltano e difendono il nostro mare dagli ormai decennali ed estivi attacchi social. Fenomeno apparso dall'alba dell'era di Facebook alimentato da cretini, spesso esclusivamente tali, a volte con il sospetto del 'sicariato per conto terzi'. È tipico dei frustrati o dei prezzolati - prosegue il primo cittadino riminese - mirare al bersaglio grosso e famoso: la dinamica è più o meno la stessa che vediamo in molti altri campi. Ma - conclude - la cosa fantastica è registrare la sempre più crescente reazione opposta e nei numeri superiore".