Altro

Thumbnail CALCIO: Coppa D, Imolese battuta dal Trapani all'ultimo respiro | VIDEO

CALCIO: Coppa D, Imolese battuta dal Trapani all'ultimo respiro | VIDEO

SPORT - È beffarda la sconfitta per l'Imolese nella semifinale di andata di coppa ospitata al "Galli". Il match contro il Trapani ha visto i siciliani prendere il controllo del gioco nella prima frazione, Kragl sfiora il vantaggio al 16' con un tiro deviato da Adorni e, poco più tardi, è Sbrissa a sollecitare nuovamente i riflessi del portiere rossoblù mantenendo alta la pressione degli ospiti. Il gol del Trapani arriva così al 20' con Balla che infila la palla sotto l'incrocio con un gran destro. Prima dell'intervallo c'è tempo per assistere anche alla pericolosa punizione di Kragl con Adorni che si salva in due tempi mentre il primo tentativo di reazione dell'Imolese arriva a inizio ripresa con una battuta alta di Daffe. I padroni di casa hanno però il merito di non demordere e colgono al 74' il pareggio grazie al tiro-cross di Gulinatti che Dall'Osso tramuta in gol deviando il pallone sottomisura. Il recupero della gara si trasforma poi in una partita nella partita con Mattiolo che scarica un tiro secco sul primo palo, Antonini si salva con l'aiuto proprio del montante; dalla parte opposta è invece il Trapani a trovare il gol-vittoria grazie al colpo di testa di Bolcano che capitalizza lo splendido cross di Acquadro su punizione. Tra quindici giorni si ripartirà così dal 2-1 a favore dei granata e la squadra di mister D'Amore sarà chiamata all'impresa per centrare la finale.   Foto: Olimpia Sanna

Thumbnail BOLOGNA: Misure cautelari dopo lo sgombero, collettivi in presidio | VIDEO

BOLOGNA: Misure cautelari dopo lo sgombero, collettivi in presidio | VIDEO

Presidio dei collettivi a Bologna dopo le misure cautelari di divieto di dimora nei confronti di sei attivisti, dopo lo sgombero dell'occupazione abitativa del collettivo Luna in via Mazzini. “Misure fasciste e repressive” attaccano i manifestanti, annunciando una lunga serie di iniziative che già da sabato, a Ferrara, preannunciano una primavera calda in tutta la regione Conferenza stampa-presidio nel cortile del Comune di Bologna dopo le 12 denunce e le sei misure cautelari di divieto di dimora nel territorio metropolitano, eseguite nei giorni scorsi dalla Digos, in seguito allo sgombero dello scorso 6 ottobre, con scontri, dell'occupazione abitativa del collettivo Luna in uno stabile di proprietà di una congregazione di suore in via Mazzini. I sei attivisti colpiti dal provvedimento, con un team legale già a lavoro per chiederne la revoca, adesso sono ospiti di alcuni compagni di Reggio Emilia, solidali con loro, come numerose sigle, collettivi e movimenti bolognesi e non solo, considerando la tensione nelle ultime settimane un po' dappertutto nel Paese. Ad assistere alla conferenza anche la vicesindaca Emily Clancy ed esponenti della maggioranza comunale extra-Pd. A manifestare, annunciando una serie di iniziative che già da sabato a Ferrara prospettano una primavera calda in tutta la regione, anche Martina, attivista di Labas, sulle prime pagine col volto sanguinante proprio il giorno dello sgombero per le ferite riportate in seguito agli scontri, che videro coinvolti anche di tre agenti. Quello che l'ha colpita è stato denunciato, assicura la giovane, che parla inoltre di falsità riportate nelle notifiche, sulle quali si leggerebbe che la studentessa si sia fatta male da sola, scivolando.

Thumbnail ROMAGNA: Oculistica, unificate Forlì e Faenza, aumentate le attività | VIDEO

ROMAGNA: Oculistica, unificate Forlì e Faenza, aumentate le attività | VIDEO

L’Oculistica di Forlì, assieme a quella di Faenza, è punto di riferimento in Romagna per i pazienti: effettua circa il 40% di tutte le prestazioni oculistiche della sanità pubblica romagnola. I due reparti lavorano in stretta sinergia e si sono specializzati in attività differenti. A Faenza è concentrata l’attività chirurgica del glaucoma arrivando ad effettuare, nel 2023, oltre 150 interventi complessi. A Forlì invece è attivo uno dei più importanti centri di diagnosi e trattamento delle patologie retiniche, sia di interesse medico che chirurgico. Quest’anno, sono stati trattati oltre 800 pazienti effettuando circa 3.000 terapie intravitreali e oltre 9.000 prestazioni di controllo e diagnostica strumentale avanzata. La chirurgia vitreoretinica vera e propria, invece, ha visto un costante incremento negli ultimi anni toccando i 500 interventi del 2023. Anche per questo 2024 l’Oculistica scenderà in piazza in occasione del “World glaucoma week”. L’appuntamento è per sabato 16 marzo in piazza a Faenza dove verrà allestita una postazione mobile oculistica per lo screening del glaucoma che ogni anno riscuote un’elevata adesione.


TUTTE LE NOTIZIE