3 DICEMBRE 2022

09:55

NOTIZIA DI SPORT

DI

317 visualizzazioni


3 DICEMBRE 2022 - 09:55


NOTIZIA DI SPORT

DI

317 visualizzazioni



BASKET: Eurolega, Virtus piegata dalle assenze e dalla Stella Rossa

Non prometteva nulla di buono la collisione tra una Stella Rossa data in clamorosa ascesa dall'avvento del sergente di ferro Dusko Ivanovic e una Virtus che si presentava a Belgrado con mille incognite, leggi le indisponibilità pesantissime di tre big come lo squalificato Teodosic e gli infortunati Shengelia e Ojeleye: in effetti, dopo un buon avvio di gara, la squadra di Scariolo ha progressivamente ceduto sotto il peso delle sue stesse assenze e il -9 è frutto soprattutto di un maquillage finale del punteggio, visto che a due minuti dal termine i serbi conducevano senza troppi affanni sul +17. A dare fuoco alle polveri ci avevano pensato proprio gli ospiti, capaci di sopperire alle defezioni impiegando Cordinier da ala piccola e dando fiducia a Weems da 4, con Jaiteh a garantire una buona produzione sotto canestro: il primo quarto vede i bianconeri avanti di sei, il secondo lascia in consegna una partita ancora equilibrata con la Stella Rossa avanti di uno per effetto dei canestri di Vildoza prima e Dobric poi. È però nella ripresa che la difesa dei padroni di casa fa sentire tutto il suo peso e l'attacco della Virtus si blocca: i biancorossi prendono così il comando delle operazioni e non lo mollano più se non per quel piccolo cedimento nel finale che sicuramente non avrà lasciato indifferente un coach notoriamente severo come Ivanovic. Finisce così 83-74 e per la Virtus è subito tempo di resettare e concentrarsi sul campionato e sul match di Varese, una trasferta a cui non potranno prendere parte i tifosi bianconeri per le misure disposte dalle autorità che hanno vietato la vendita dei biglietti ai tifosi residenti nella provincia di Bologna.




ALTRE NOTIZIE DI SPORT