Cultura24

Thumbnail RAVENNA: Museo Byron e del Risorgimento, dal 26 ottobre a Palazzo Guiccioli | VIDEO

RAVENNA: Museo Byron e del Risorgimento, dal 26 ottobre a Palazzo Guiccioli | VIDEO

“Una terra d’incanto”. Così definì Ravenna Lord Byron, il grande poeta romantico inglese che nella città bizantina soggiornò dal 1819 al 1821 presso Palazzo Guiccioli. Sarà proprio la storica dimora di via Cavour, recentemente restaurata, la sede del primo museo al mondo dedicato al poeta, che aprirà i battenti il prossimo autunno. Tra le sale dell’antico palazzo, costruito alla fine del Seicento, sarà allestita anche un’altra esposizione, quella legata al Risorgimento, con litografie, ritratti e manifesti dell’epoca. Due le date da cerchiare nel calendario: il 4 luglio, quando verrà allestita un’anteprima della mostra (in occasione dell’anniversario di nascita di Garibaldi) e il 26 ottobre, data dell’inaugurazione ufficiale dei due nuovi poli museali. Lo stesso giorno in cui, 164 anni fa, “l’eroe dei due mondi” e re Vittorio Emanuele II si strinsero la mano del fatidico incontro di Teano, dando la svolta all’unità d’Italia.

Thumbnail CERVIA: Saline patrimonio Unesco, c'è il sì della giunta al dossier | VIDEO

CERVIA: Saline patrimonio Unesco, c'è il sì della giunta al dossier | VIDEO

A piccoli passi verso la candidatura a patrimonio Unesco. Continua il percorso delle saline di Cervia per poter entrare a far parte del cosiddetto “intagible cultural heritage of humanity”, ovvero come eredità immateriale dell’umanità. Dopo la recente approvazione della giunta comunale, il dossier passerà ora sotto le mani della Soprintendenza, che avrà il compito di dimostrarne la valenza storico-culturale e l’interesse etno-antropologico, requisiti necessari per rientrare nella qualifica Unesco. Ad essere analizzati e valutati saranno anche alcuni beni mobili presenti al Museo del Sale di Cervia, con al centro la produzione artigianale e i resti di antiche “burchielle”, le imbarcazioni un tempo utilizzate dai salinari per trasportare l’oro bianco nei magazzini. Se si dovesse arrivare alla qualifica ufficiale di “patrimonio dell’umanità”, quello delle saline costituirebbe il secondo caso in Italia di riconoscimento Unesco mediante canoni paesaggistici, dopo quello ottenuto dal museo della Marineria di Cesenatico per la navigazione con vele al terzo.


TUTTE LE NOTIZIE DI CULTURA24