30 SETTEMBRE 2021

09:15

NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

1447 visualizzazioni


30 SETTEMBRE 2021 - 09:15


NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

1447 visualizzazioni



RIMINI: Apre la prima Ambasciata delle Città del vino d'Europa | VIDEO

Ha aperto a Rimini la prima Ambasciata delle Città del vino d’Europa. Il suo scopo è promuovere la cultura enologica del territorio e avvicinare i giovani al settore. In concomitanza è stata allestita una mostra al Museo della Città.

 

Da meno di un mese ha aperto a Rimini la prima Ambasciata delle Città del vino d’Europa, un progetto che racconta la tradizione vinicola dai Colli riminesi alla Valle del Rubicone e che ha l’ambizioso obiettivo di avvicinare i giovani al mondo dell’enologia attraverso progetti formativi.

Il 4 settembre è venuta a Rimini una commissione europea composta da membri sia nazionali che esteri per verificare lo stato di fatto dell’ambasciata e l’ha riconosciuta ufficialmente. “Rimini ha un primato”, ha detto l’‘ambasciatore’ Alfredo Monterumisi: “A Rimini è nata la prima ambasciata delle Città del vino d’Europa che sarà un modello per altre realtà”. Monterumisi, referente del progetto, ha insegnato Gestione e sviluppo dei servizi Turistici al campus locale dell’Università di Bologna ed ha dato vita ad alcune associazioni di promozione turistica enogastronomica. Nelle sale dell’ambasciata, oggetti di antiquariato e strumenti antichi raccontano la tradizione vinicola locale. L’ufficio vuole promuovere il territorio attraverso iniziative come la mostra ‘Brindare con gli occhi’ allestita presso il Museo della Città in collaborazione con l’Accademia di Belle arti di Rimini e che sarà aperta ancora per poco, fino al 3 ottobre. “Ai Colli di Rimini terminava la prima parte dell’impero” romano, ricorda Monterumisi dalle sale della mostra. “I romani hanno bonificato tutto” e da lì “non è nata solo la Romagna, ma tutta la regione e anche la Val Padana che è una delle valli più importanti, sotto l’aspetto produttivo, d’Europa”.




ALTRE NOTIZIE DI ATTUALITÀ

ROMAGNA: Allerta gialla per temporali dalla mezzanotte di sabato alla mezzanotte di domenica

Dalla mezzanotte di oggi, sabato 22 giugno, alla mezzanotte di domani, domenica 23, sarà attiva l’allerta meteo, per temporali, emessa dall’Agenzia regionale di protezione civile e da Arpae Emilia-Romagna. L’allerta è gialla. L’allerta completa si può consultare sul portale Allerta meteo Emilia-Romagna e anche attraverso (@AllertaMeteoRER); sul portale sono presenti anche molti altri materiali di approfondimento, tra i quali le indicazioni su cosa fare prima, durante e dopo l’allerta. Nella giornata di domenica 23 giugno sono previste precipitazioni irregolari a carattere di rovescio o temporale, che a più riprese tenderanno ad interessare tutto il territorio regionale. Si prevede che i fenomeni, che potranno risultare anche di forte intensità con possibili effetti e danni associati, coinvolgano le pianure romagnole nel corso della sera-notte.  Si raccomanda di mettere in atto le opportune misure di autoprotezione, fra le quali, in questo caso: prestare attenzione alle strade eventualmente allagate e non accedere ai sottopassi nel caso li si trovi allagati; fissare gli oggetti sensibili agli effetti della pioggia, della grandine e del vento o suscettibili di essere danneggiati.