NOTIZIE IN PRIMO PIANO

Thumbnail RAVENNA: Migranti, venerdì arriva la Aita Mari con 34 a bordo

RAVENNA: Migranti, venerdì arriva la Aita Mari con 34 a bordo

ATTUALITÀ - Ravenna è stata individuata come porto di sbarco per l’arrivo della nave  ‘Aita Mari’ battente bandiera spagnola con a bordo 34 migranti di cui due donne di cui una in gravidanza e due minori accompagnati. L’arrivo è previsto al momento per venerdì 19 prossimo in tarda serata, probabilmente presso la banchina di Fabbrica Vecchia a Marina di Ravenna. Lo rende noto la Prefettura di Ravenna. La nave si trova attualmente a largo dell’isola di Malta a circa 800 miglia marine dal capoluogo romagnolo. Per oggi pomeriggio il Prefetto ravennate Castrese De Rosa ha convocato alle ore 17.00 una prima riunione del tavolo di coordinamento con tutti gli enti coinvolti per stabilire tempi e modalità per l’accoglienza delle 34 persone a bordo. Già stabilita la ripartizione: 8 a Bologna , 3 a Ferrara, 4 a Forlì Cesena, 5 a Modena, 3 a Parma , 2 a Piacenza, 4 a Reggio Emilia, 2 a Rimini e 3 a Ravenna. Si tratta del dodicesimo sbarco di una nave ONG al Porto di Ravenna, a partire dal 31 dicembre 2022.    (nella foto un precedente sbarco a Ravenna)

FAENZA: La piccola Sara non ce l'ha fatta, la sua storia aveva commosso tutti

La storia di Sara Cantagalli, bambina di Faenza, e dei suoi genitori che raccoglievano fondi per lei, colpita da un tumore irreversibile, aveva commosso tante persone. Anche quando le cure sono state interrotte ed è stata stilata la lista dei desideri da farle realizzare. Ieri la bambina si è spenta, a sei anni. "Un abbraccio alla piccola Sara, alla famiglia e a tutti i suoi cari", ha scritto il sindaco di Faenza Massimo Isola. Cordoglio arriva anche dal sindaco di Ferrara, Alan Fabbri: "A nome di tutta la comunità ferrarese mi stringo nel dolore nell'apprendere la notizia della scomparsa della piccola Sara. La ricorderemo per sempre, felice, vestita da principessa e attorniata da tanto amore, nel suo grande castello". Nei mesi scorsi, quando erano state interrotte le terapie, era partita una gara di supporto per esaudire i suoi desideri. Tra questi, andare a cavallo e diventare per un giorno "una vera e propria principessa". E Fabbri aveva messo a disposizione della bambina il Castello estense: a maggio era stata accompagnata dai figuranti del Palio cittadino, vestiti per l'occasione con i costumi storici rinascimentali. La campagna di raccolta fondi aveva suscitato anche qualche polemica, per esempio quando Selvaggia Lucarelli aveva sollevato dubbi e il padre aveva risposto, spiegando che i soldi, alla morte della figlia, "non resteranno a noi, ma andranno a famiglie bisognose che hanno bambini malati come Sara".

EMILIA-ROMAGNA: Ancora mucillagini, l'esperta, “si forma al largo” | VIDEO

Le mareggiate dei giorni scorsi l’avevano diradata, ma non è bastato. Le mucillagini sono ancora presenti in gran parte del mare Adriatico. Un fenomeno naturale – spiegano gli esperti – che si origina al largo e che non dipende dai fiumi.

ultimi video