NOTIZIE IN PRIMO PIANO

Thumbnail BOLOGNA: Giunta sotto protezione dopo le minacce di morte

BOLOGNA: Giunta sotto protezione dopo le minacce di morte

CRONACA - Dopo le minacce all'assessore ai lavori pubblici Simone Borsari, seguite agli scontri in un cantiere per la costruzione della prima linea del tram e di una pista ciclabile parallela, la prefettura ha disposto una prima forma di protezione, una vigilanza radiocollegata sotto casa dei diretti interessati e in Comune.

FORLI’: Definita la squadra che affiancherà il sindaco Zattini

Il Sindaco di Forlì Gian Luca Zattini annuncia i nomi del Vicesindaco e degli Assessori che lo affiancheranno, nella Giunta comunale, per il mandato amministrativo 2024 - 2029. In attesa di completare il quadro delle deleghe, che è in fase di definizione e sarà presentato a inizio settimana, sono resi noti i nomi dei componenti la squadra del governo locale. La carica di Vicesindaco sarà ricoperta da Vincenzo Bongiorno mentre in qualità di Assessore sono nominati Luca Bartolini, Emanuela Bassi, Kevin Bravi, Paola Casara, Vittorio Cicognani, Andrea Cintorino, Giuseppe Petetta e Angelica Sansavini. “Sono soddisfatto del quadro di sintesi che è emerso dal lavoro portato avanti insieme ai partiti e alle forze civiche che sostengono la maggioranza” afferma il Sindaco Zattini. “Questa nuova Giunta – prosegue – è ricca di competenze personali, di esperienze politiche e tecniche di rilievo, di contatti proficui con la società civile, con il mondo del lavoro e dell’imprenditoria, con i territori.” L’assetto amministrativo e politico d’avvio di questo secondo mandato si completerà con l’insediamento del nuovo Consiglio comunale in programma il prossimo 2 luglio e nel corso del quale verranno eletti il Presidente e il Vicepresidente, che di prassi spetta all’opposizione, oltre che la composizione delle commissioni. Per l’elezione del Presidente del Consiglio, i partiti della coalizione di maggioranza proporranno il nome di Daniele Mezzacapo.

BOLOGNA: Gira con una pistola nel palazzo della ex, arrestato

I Carabinieri di Casalecchio hanno arrestato un uomo di 39 anni per avere violato i provvedimenti di allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla ex compagna, che lo aveva denunciato per maltrattamenti. E' accusato anche di porto illegale di armi, dato che quando è stato trovato all'interno del condominio dove abita la donna impugnava una pistola, risultata essere un'arma giocattolo, ma priva del tappo rosso obbligatorio. A chiamare i carabinieri è stato uno dei residenti del palazzo, che ha chiesto aiuto dopo essere stato aggredito verbalmente da un uomo, armato di pistola, che si stava aggirando nell'area condominiale. I militari hanno poi accertato che si trattava del 39enne destinatario delle misure, che aveva ricevuto lo scorso maggio nell'ambito di un'indagine per maltrattamenti in famiglia. Al momento dei fatti, la ex compagna non era in casa. In sede di giudizio direttissimo, l'arresto è stato convalidato e in attesa della sentenza, posticipata per la richiesta dei termini a difesa, il 39enne è stato sottoposto all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

ultimi video